Menù Chiudi

Tutto comincia alle 02.00 su Kickstarter.

E trovo questo.

In quel periodo stavo girando medico in famiglia e l’Oculus rappresentava un sogno che cullavo sin da quando ero ragazzo: La realtá virtuale. Dovete sapere che, essendo io del 79, sono cresciuto con l’amore per i videogiochi, Amiga, Pc, Super nintendo, Megadrive, Playstation, N64 etc… Monkey Island, Syberia, e tutte le avventure Sierra sono parte di me.

Alcuni giorni dopo aver fatto l’ordine dell Oculus (che sarebbe arrivato non so quanti mesi dopo), mi comincia a frullare in mente un’idea completamente pazza, figlia delle altre folli idee che avevo prodotto in precedenza e che mi hanno dato la forza per fare questo sforzo.

Realizzare un avventura in realtà virtuale.

Prima di studiare al teatro stabile di Genova, avevo fatto informatica, mio padre è un informatico. Sono cresciuto montando e smontando computer a casa, e fin da piccolo, il mio vero sogno nel cassetto è sempre stato quello di fare videogiochi e di un giorno partecipare all’E3 a Los Angeles.

Quindi perché no?

Non avevo la minima idea di come fare, allora faccio la cosa più sana che uno stolto può fare. Chiedo. Sulla mia pagina Facebook, a 150.000 fan: “Qualcuno conosce mica dei programmatori ai quali potrei esporre un progetto che ho in testa?”

Mi arrivano molte risposte, tutte però si rivelano essere un fallimento, contatto società di ogni grandezza e tutti mi guardano come un pazzo. La mia impresa stava fallendo miseramente.

Poi, un giorno, sempre alle 02.00 di notte, un mio amico delle elementari della scuola francese di Milano, Marco, mi dice che gioca online con un grafico di una società di videogiochi che stava a Genova, Daniele. Ci mette in contatto, vado a Genova, incontro i miei futuri soci, gli mostro la mia idea, e loro invece di pensare che fossi pazzo, decidono di rischiare con me.

Così comincia quella che sarebbe diventata una delle avventure più belle della mia vita.

Per farla breve, il gioco è un successo, lo mettiamo su Kickstarter e superiamo le aspettative. Ecco il video della campagna.

https://www.kickstarter.com/projects/37135808/loading-human
Poi andiamo all’E3 Los Angeles a mostrarlo. Troviamo un produttore, e LOADING HUMAN è tra i primi titoli di Realtà Virtuale usciti per Playstation VR. Ecco una piccola intervista.
Negli anni successivi, Untold Games diventa, grazie all’abilità di tutti, una solida realtà videoludica non solo italiana, ma internazionale. Grazie a lei ho avuto la fortuna di andare negli uffici di Facebook e di Google nella Silicon Valley a spiegare Idee e visioni.

Ho realizzato il mio sogno di bambino.

 

Ti piace? Condividi su

Continua
Diacronico
Esplora di più
Diacronico