Diario D'Artista
29 Gennaio 2024

#100 Un firmacopie disastroso

iscrivitispotify
Traduzione
it
es
pt
en
fr
Diario D'artista
Diario D'artista
#100 Un firmacopie disastroso
Loading
/


Mi conoscete, non sono un divo. Tutt'altro. Provo ad essere radicato al suolo, forse proprio per questo mio essere stato sradicato così tanto da giovane, sento la necessità di essere gentile con tutti, anche con chi non incontrerò più. È un modo per lasciare un segno positivo nel mondo, per migliorarlo, se vogliamo. Perché a volte, basta un grazie per far sorridere qualcuno.

Ma ciò che sto per raccontarvi mi ha fatto davvero incavolare. Come sapete, sabato scorso avevo un firmacopie in una grande libreria romana. Non farò il nome, chi vuole può andarsela a cercare. Premetto che so che ogni libreria agisce in piena autonomia, e che vi sono dei limiti, anche legali, su cosa si può o non può mettere all'interno di uno spazio pubblico. Poiché vanno rispettate certe distanze per i passaggi etc.

Ma vi pare normale che un autore, che va in una libreria a firmare delle copie (si spera) del proprio libro, non venga fornito di un tavolo dove sedersi? Io lo trovo allucinante. A prescindere che fossi io un attore di TV o un giovane autore, non importa. Ognuno merita il buonsenso. Se vi dico di chiudere gli occhi e immaginare così, come uno scatto fotografico, un autore che firma copie, voi cosa vedete? Vedete il lettore che dà la sua schiena a gobbo per permettere all'autore di firmare? L'autore che pianta il libro al muro e cerca con una mano di scrivere in verticale?

No, vedete una persona, tranquilla, seduta al tavolo, con una pila di libri a destra e sinistra, una fila di persone che aspettano, e lui che, sorridente, firma e restituisce le copie.

Quindi potete immaginare cosa ho pensato, alle 11 precise, quando sono arrivato nella libreria e ho visto questo:

Devo dire che sul momento mi sono sentito piccato, poi ho chiamato la casa editrice, cercando di capire se fosse normale (io non essendo di questo mondo, potevo anche avere un'idea sbagliata), e le risposte sono state "ma no, normalmente c'è un tavolo". E te credo.

Visto che l'orario non era proprio diciamo "leggero" (11-19), appena mi sono visualizzato lì, come una zucchina in mezzo ai libri, seduto su uno sgabello, vampate dello straniero di Camus mi sono ritornate nel cuore. No, io così no. Ecco cosa mi sono detto. Mi vergognavo anche un po', temendo che fosse divismo, ma poi ci siamo detti: "no, non esiste!" e alle 13 sono andato via a malincuore.

Dico a malincuore perché so che molti di voi erano venuti nel pomeriggio, nella speranza di incontrarmi, e purtroppo non c'ero. Ho chiesto scusa, e mi prendo la responsabilità di questo gesto.

Ma a volte, bisogna esprimere la propria necessità di rispetto. Non fa bene solo a chi lo fa, ma, si spera, anche a chi ascolta.

Alla prossima pagina.

Rimaniamo in contatto. Ricevi ogni settimana il mio podcast nella tua casella di posta elettronica. É gratis 🎁
iscriviti
condividi questa pagina con chi potrebbe apprezzarla
Commenti dopo il banner
Luca e Anna, due adolescenti inquieti, si incontrano ad Anagni nell'estate del 1995. Lui, un parigino strappato alle sue radici; lei, una ribelle che fugge dalle tradizioni locali. Scopriranno una leggenda: chi troverà l'Anello di Saturno avrà il potere di cambiare il proprio destino.
Tocca e leggi la sinossi

L'Anello Di Saturno

Una saga romance fantasy, d'Amore e Destino.
scopri di piùLeggi primo capitolo
0 0 voti
Voto
Iscriviti alla discussione
Notifica di
guest
78 Commentsi
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Elisa
Elisa
5 mesi fa

...triste

Ida Alimena
Ida Alimena
5 mesi fa

Quest'episodio non fa che confermare che, purtroppo, stiamo perdendo il rispetto per noi stessi. Fare una cosa del genere, come altre simili, è prima di tutto un'offesa per chi la fa, perché prova che non sa vivere. Credo che gli altri venuti nel pomeriggio abbiano capito che hai rispettato anche loro

Dina
Dina
5 mesi fa

Non ho parole, assurdo quello che ti è successo. Hai fatto bene ad andare via. Il rispetto è fondamentale “Rispetta il prossimo come te stesso”, quindi significa che gli organizzatori non hanno rispetto per se stessi, allora… di che cosa stiamo parlando…Non è divismo , ma, semplicemente, rispetto Buona serata

Francesca
Francesca
5 mesi fa

Guarda,
conoscendoti un minimo avevo immaginato.
Ti ho visto verso le 13 e qualcosa su via Nazionale, mentre salivi in auto, parlavi a telefono in modo piuttosto concitato e non ti ho voluto disturbare.
Il pomeriggio sono passata in libreria con mio figlio di 10 anni (ti voleva salutare!) e mi sono stupita che non ci fosse un angolo, un tavolo adibito. Ho girato tutta la libreria e alla fine ho chiesto.... mi hanno risposto che ti stavano apettando perchè eri andato a pranzo.
Mi è sembrato strano.
Conoscendoti un minimo, eh.
Un abbraccio

Alessandra Ricci
Alessandra Ricci
5 mesi fa

Mi dispiace per te e per chi aspettava.....una cosa assurda!!! Comunque sempre complimenti per le tue interpretazioni e per il tuo scrivere. Anche per la tua bellissima voce. Buona giornata ♥️

Maddalena Langiulli
Maddalena Langiulli
5 mesi fa

Hai perfettamente ragione! È assurdo quanto accaduto.
Mi dispiace per te e per chi sperava di incontrarti.

Simona Caruso
Simona Caruso
5 mesi fa

Sono pienamente d’accordo con te Flavio, il rispetto è il riconoscimento dell’altrui persona , è un comportamento verbale e gestuale , è un atteggiamento interiore nell’accettazione reciproca dell’ esistere al mondo, È un dire grazie nella reciproca intesa. La persona non è un oggetto nè uno strumento. Hai fatto bene a mio avviso ad andartene, nella speranza che apprendano la lezione. Con affetto e amicizia Filomena Cicala

Simona Caruso
Simona Caruso
5 mesi fa
Rispondi a  Flavio Parenti

👍👍

Vera Cannata
Vera Cannata
5 mesi fa

Ascoltando l’articolo devo dire che hai fatto bene. Avrei reagito allo stesso modo. ❤️

Laura
Laura
5 mesi fa

Veramente pazzesco!!senza cura della persona e dell'artista .comunque ho trovato molto piacevole ascoltare il suo pensiero anche se di delusione ma che ha voluto condividere con persone sconosciute come me .come se fossi stata lì a vedere la scena.

Donatella Ronchi
Donatella Ronchi
5 mesi fa

Purtroppo la gentilezza e la cortesia sono state sostituite dalla poca educazione e da una ignoranza di base. Situazione davvero spiacevole, lei è stato fin troppo gentile a restare il loco fino alle 13. Speriamo sia solo un caso sporadico. Donatella.

Isa
Isa
5 mesi fa

Ciao Carissimo Flavio🎊Perdona🎊vedrai sbocciare🎊le piccole figlie della luna🎊Il perdono è un sorriso che spezza🎊il ghiaccio più basso🎊alza il mare🎊guarisce le piaghe della sabbia🎊come un raggio infila🎊ogni particella felice🎊MI DISPIACE🎊IL RISPETTO È IL PLATINO ANTICO🎊DELLA POLVERE REGINA🎊Arriveranno tantissime sorprese🎊incontrerai anime che chiameranno altre anime🎊leggeranno i tuoi VERSI🎊In una pagina del vangelo c'è scritto" 🎊NON DARE LE PERLE AI PORCI"🎊TU APPARTIENI AL CELESTE DIVENIRE🎊UN ABBRACCIO LUMINOSO🎊Isa

Patrizia
Patrizia
5 mesi fa

Mi dispiace per quello che ti è accaduto, ma è assurdo bastava un semplice tavolino. Il rispetto sempre. Hai fatto bene ad andartene. Un caro saluto.

Maria Antonietta Schiavina
Maria Antonietta Schiavina
5 mesi fa

Io me ne sarei andata anche prima. E’ davvero
Una mancanza di rispetto sia verso l’autore che verso il lettore lasciare a disposizione per il
Firmacopie uno sgabellino messo in un angolo senza un tavolo e almeno una bottiglietta d’acqua e un bicchiere.Libreria da cancellare divulgandone pero’ anche il nome e l’infirizzo.

Rita Vertecchi
Rita Vertecchi
5 mesi fa

Mi dispiace molto, ciò che ti è successo ,veramente assurdo ,e una mancanza di rispetto vergognosa, ma ormai sembra che in questa era ,si abbia perso educazione rispetto ed empatia, x tutto e tutti ,speriamo in un miracolo del genere umano, e grazie Flavio ,a presto 🌹

Paola Orlando
Paola Orlando
5 mesi fa

È veramente assurdo quello che ti è successo.. Non riesco a credere che nel 2024 ci sia ancora tanta superficialità, disorganizzazione e mancanza di rispetto per le persone e per il proprio lavoro... In questo caso tu come attore è scrittore... Il rispetto è alla base di tutto... Sempre💙✨❣️alla prossima!! 😍❤️

Nuccia
Nuccia
5 mesi fa
Rispondi a  Paola Orlando

Hai fatto benissimo ad andartene e non tornare.
È il minimo che potevi fare.E'veramente vergognoso,non si sa piu'
con chi si ha a che fare.

Samantha
Samantha
5 mesi fa

Hai perfettamente ragione. È anche una questione di rispetto, credo che se fossi stato un divo come dici tu , cosa che x me lo sei lo stesso perché sei bravissimo in tutto,forse la sedia c'era. Peccato però che non ci sia stato un compromesso da parte della casa editrice o del posto che ti accoglieva. ma quando vieni a Bologna? Un abbraccio.

Maria rosa fulco
Maria rosa fulco
5 mesi fa

Volevo dire tutto ciò che fai, perdonami

Sara
Sara
5 mesi fa

L'unica cosa che posso dire è che sono basita..
Ci credo che ti sei arrabbiato e davvero una grande mancanza di rispetto.
Mi dispiace tanto, spero che i prossimi firmacopie siano migliori di questo.

Rosario Napoli
Rosario Napoli
5 mesi fa

Io ero venuto apposta da Anzio .Ho preso subito la mia copia e,pagandola, ho chiesto in cassa dell'autore.Mi è stato detto che era andato per il pranzo intorno alle 13,ma alle 16,30 non era ancora tornato e sarebbe arrivato a momenti.Dopo di avere atteso più di un'ora mi è stato comunicato che Flavio non sarebbe tornato per motivi di famiglia.Molto deluso sono tornato a casa,sperando ci fosse un'altra occasione per il firmacopie perché ci tengo ad incontrare Flavio perché anch'io scrivo (poesie) e mi piacerebbe confrontarmi e scambiare opinioni.Ho letto e sentito tue poesie ed ho riscontrato sensibilità ed impegno.
Alla prossima Flavio( sperando ci sia). Hai fatto benissimo ad andartene.Anzitutto il rispetto!! Un caro saluto e complimenti.

Rosario Napoli
Rosario Napoli
5 mesi fa
Rispondi a  Flavio Parenti

Farò di tutto per esserci.
A presto! Grazie

Alessandra Ricci
Alessandra Ricci
5 mesi fa

Mi dispiace per ciò che è accaduto. Non è una tua responsabilità. Per come hai raccontato il tutto, ho anche riso un po" . Rimani sempre un grande scrittore. Un grande interprete ( sei riuscito a non farmi odiare Tancredi !!)SEMPRE complimenti per tutto GRANDE FLAVIO. ❤️

Olesia Liardo
Olesia Liardo
5 mesi fa

Assurdo, allucinante, irrispettoso....hai fatto bene caro Flavio, perfettamente comprensibile.
Mai vista in una libreria una cosa così poco carina nei confronti di chi ha scritto un libro e in maniera disponibile si reca in una libreria per firmarne le copie.....direi anche poco accogliente.
Alla prossima Flavio

Sabrina
Sabrina
5 mesi fa

Ciao Flavio ho letto adesso la tua "dis-avventura non divina" in libreria lì a Roma.
Incredibile che un autore nonché scrittore del libro che presenta per scelta ed onore in quella libreria e non un' altra non abbia un angolo ORGANIZZATO per tempo già da giorni prima dell evento farmacopie.
Vicenda quanto assurda, ma purtroppo accaduta.
Hai fatto bene a raccontare questa tua esperienza, potevi benissimo non farlo e fare il "divino". Ma la cosa più bella nella vita è essere se stessi nel bene e nel male, poi viene il mestiere e cosa fai.
Hai dimostrato carattere e tenacia a raccontarlo a mio parere..ed inoltre aggiungo che le librerie crescono grazie agli scrittori ed autori che offrono le loro opere affinché vengano divulgate.
Io ne ho avuta un altra esperienza da lettrice che tu mi hai fatto ricordare andando in una libreria a comprare un docu- film più libro di uno scrittore che seguo ebbene non lo trovavano e siccome non era la mia città non potevo tornare a ritirarlo.
Sai che ho fatto ho avvisato lo scrittore di ciò che ovviamente ha provveduto ecc, anch io li non ho taciuto! ...caro Flavio questi episodi spiacevoli non fanno crescere le librerie pur se sono ormai a piani e colmi di libri. Non è l' apparenza che fa la sostanza, ma i contenuti, i metodi , le organizzazioni, il modo di lavorare professionale.
Se fossi stata io proprietaria della libreria e c' era un firmacopie avrei creato uno spazio apposito stupendo per scattare foto ad hoc, un tavolo e sedia super comodo per lo scrittore ed uno stand col libro in questione presentato.
E in più un piccolo divanetto.E una bellissima locandina fuori negozio che presentasse lo scrittore.
Saluti Flavio alla prossima avventura

Emanuela
Emanuela
5 mesi fa

Sì avevo letto di quello che ti era accaduto, immagino come ti sia potuto sentire, con uno sgabello malandato in un angolo…ma i gestori della Libreria? Come ci si può comportare così con le Persone….va Oltre la maleducazione oltre ogni Sentimento comunque di Ospitalità e di Attenzione verso il Prossimo ciao Flavio ancora Auguri per tutto ✨✨👋

Angela Ruia
Angela Ruia
5 mesi fa

Caro Flavio,
so quanto sia dura fare un firmacopie e non avere neanche un tavolo è ancora peggio. Mi chiamo Angela Ruia e sto pubblicizzando il mio romanzo ALTRI ERANO I GIORNI. Domenica prossima avrò un firmacopie in una libreria che, per ovvie ragioni, non nomino ma sono stata lì altre volte e sono tutti molto gentili e disponibili; mi spiace che tu non abbia trovato altrettanto rispetto e ti auguro ogni successo. Un abbraccio Angela

Angela Ruia
Angela Ruia
5 mesi fa
Rispondi a  Flavio Parenti

Grazie Flavio, verrò ad incontrarti al tuo prossimo firmacopie se sarai così gentile da farmene avere notizia.

Nicole
Nicole
5 mesi fa

Ciao Flavio, hai perfettamente ragione a lamentarti. Anche perchè un autore deve poter essere a suo agio in un firmacopie, in primis per stare bene lui stesso, e soprattutto per dialogare con serenità con tutte le persone che hanno a che fare con lui nel corso di un evento. Se questo manca, allora ha purtroppo effetto anche sui fan che partecipano ai firmacopie.
Mi spiace per te e per chi era venuto e non è riuscito a incontrarti.

Tatiana Alexandrova Lazarova
Tatiana Alexandrova Lazarova
5 mesi fa
Rispondi a  Flavio Parenti

Si,ero presente il sabato pomeriggio con tanti altri lettori e Fan abbiamo aspettato....
La colpa Non' e Sua. Lei rimane Sempre il Nostro preferito Attore e Scrittore.
Possiamo venire agli Prossimi Eventi!!!!!!

Copyright © 
2024
 Flavio Parenti. Tutti diritti riservati.
css.php
78
0
Clicca per commentarex