18 Dicembre 2023

I misteri dell'Anima

Ho esplorato la perfezione, critica alla società e l'umanità nel mio libro 'Divina Avventura'. Un viaggio emotivo che combina religioni, tecnologia e resilienza, svelando profonde verità su di noi e il nostro futuro.
Diario D'artista
Diario D'artista
I misteri dell'Anima
Loading
/

Oggi desidero parlare della Divina Avventura, del processo creativo alle sue spalle, delle motivazioni che mi hanno spinto a scrivere questo libro, delle mie aspirazioni e dei risultati che credo di aver raggiunto.

L'ispirazione è nata da un'immagine lontana, grigia e sfocata, mentre passeggiavo per Villa Borghese, conversando al telefono con un'amica, Paula. Fu in quel momento che ebbi una visione, piccola ma significativa: una città vicino al Mare Baltico, bianca, lineare e pulita, Baltica. Inizialmente, non c'era nulla di ciò che poi si è sviluppato man mano che la mia immaginazione si dispiegava, ma quel barlume iniziale ha lasciato una nostalgia triste, che per ovvie ragioni ha preso vita propria.

Il mio obiettivo era esplorare il concetto di perfezione, e soprattutto criticare la nostra società, che ci impone un'adesione alle regole mascherata da "perfezione". Ci viene detto che apparteniamo e siamo corretti solo se concordiamo e ci conformiamo. In Cina, ad esempio, esiste il social score, un sistema che valuta quanto i cittadini aderiscano alle leggi. Da questo punto, il passo verso la perfezione e la tunica bianca è breve. Questo era il mondo che desideravo dipingere con Baltica, KS e Kato: un luogo dove non esiste più la moneta, né forme di governo tradizionali, ma solo un autogoverno imposto dalle macchine, dove l'eternità dell'anima diventa l'unico miraggio, l'unica cosa che conta. Ho intenzionalmente mescolato religioni, sociologia e tecnologia per riflettere quello che osservo nella nostra società, sempre più attaccata alle regole, al politically correct, al demagogico, come direbbero gli oratori greci.

E quale entità è più demagogica della macchina che tutto sa, che rappresenta la media della conoscenza umana, il perfetto centro, il nulla più assoluto ed eterno, già plasmato e immutabile? In questo contesto, ho creato un personaggio, un ragazzo di nome Overton, come la finestra di Overton, un principio sociologico che descrive l'ambito dell'accettabile in costante mutamento. Overton proviene dagli abissi dell'imperfezione, dal deserto, dal dolore, dalla morte. È facilmente ingannabile con una semplice menzogna: "Posso farti incontrare tua madre morta". Una falsità che, nel contesto del racconto, sembra assurda, ma che in realtà non è così diversa dalle promesse di alcune religioni.

Siamo fragili, la morte ci spaventa, la perdita dei nostri cari o di noi stessi ci terrorizza. Ma non Overton. Lui ha già perso tutto, e dal suo dolore, ho voluto forgiare un eroe, un ragazzo che supera gli insegnamenti del maestro, diventando a sua volta un maestro non solo di sé stesso, ma anche della sua generazione. Una generazione che non sapeva desiderare, ma che ora, grazie all'amore di una madre, al mistero della vita, alla tragica resilienza di un maestro vissuto nell'illusione, intraprende un viaggio verso l'orizzonte.

Il libro è una speranza, un desiderio di preparare la nuova generazione alle sfide spirituali ed esistenziali che dovrà affrontare. Il futuro promette meraviglie, ma queste meraviglie tecnologiche hanno un costo. Cosa resta dell'umanità quando le macchine la superano in tutto? L'anima? Il nostro io? I nostri desideri? E oltre ai desideri, cosa c'è? L'amore? Queste sono le domande che ho voluto esplorare nel libro, per comprendere un pezzo di me stesso e tracciare un percorso oltre il quale speravo di scoprire un'altra parte di me.

E così è stato. La Divina Avventura mi ha aperto il cuore e l'anima, e ancora oggi ringrazio il momento in cui ho deciso di scriverla. È un testo denso e a tratti complesso, ma ricco di entusiasmo che sarà difficile eguagliare. Se l'avete letto, grazie. Se non lo avete ancora fatto, vi consiglio di acquistarlo, di conservarlo e di leggerlo quando avrete tempo. E se avete un figlio, un nipote o un giovane in procinto di affrontare l'oceano della vita, sono certo che, come per le centinaia di persone che hanno lasciato una recensione positiva, toccherà corde importanti, che spero si porteranno dietro nel tempo.

Alla prossima pagina.

Ricevi i prossimi articoli via mail 📩

Leggi. Viaggia.

Scopri un'avventura fantastica ed esistenziale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

16 commenti su “I misteri dell'Anima”

  1. 💙💙📖Bellissima questa pagina del tuo diario... Tutta la tua anima nel tuo romanzo... Si❣️complimenti sempre👏😍

  2. Ciao Flavio le tue pagine sono sempre molto interessanti significaive e profonde e le leggo sempre con tantissimo piacere. Grazie, un saluto affettuoso ❤️

  3. Questo processo creativo del tuo romanzo, adesso che è concluso, e così bello nella tua esposizione, diventa una linea guida preziosa per noi lettori. Avendo letto il libro trovo centrati gli obiettivi, che condivido, soprattutto la critica all’appiattimento della nostra società, e il coraggio del giovane Overton, a prendere in mano la sua vita e quella della sua generazione. Una speranza sì, che vorrei compresa dai ragazzi, che davvero riescono poco a desiderare. Ciò che ho trovato sorprendente è la sensazione di leggerezza che ci accompagna, giù fino nel profondo dell’anima, per prendere coscienza del nostro schivare problemi e contraddizioni, piuttosto che affrontarli. Vedi nello specchio dell’umanità i tuoi difetti, e capisci che cambiare il mondo è possibile, e lo puoi fare solo insieme agli altri. Un libro che va letto, ripercorso e ripensato. Da far leggere ai ragazzi. E’ un’opera viva che genera. Sempre bello leggere il tuo diario. Grazie !

  4. Si lo sto leggendo e mi piace . Mi fa ricordare Rousseau e il contatto con la natura contrapposto ai danni della società . Overton è il ragazzo ideale … l’amore c’è sempre … è un viaggio esistenziale fatto con la leggerezza dell’essere …l’individuo che viaggia e si relaziona per giungere alla sua meta …narrazione scorrevole e avvincente cattura il lettore avvinto entra nel tessuto narrativo per scoprirne la conclusione …💙💙👍👍

  5. Grazie Flavio🎈 I NOSTRI CARI 🎈CAMBIANO SOLO VESTI🎈NEI SOGNI CI PRENDONO PER MANO🎈Infinito è il volo dell'Anima🎊L'eternità ha la bellezza verginale🎊 della primavera🎊la Speranza con il carisma delle rose🎊e la gioia delle stelle🎊LE REGOLE CRESCONO A DISMISURA💝NON SAI QUALI PRENDERE💝SONO APPENA FUORI DAL BUIO💝NON C'È LEGGE 💝DEVI SOLO AMARE💝A TE ELETTO💝È DATO ASCOLTARE💝AL PURO L'IMMAGINARE💝LUNGA VITA ALLA "DIVINA AVVENTURA" 💝LA MAGIA RESTI CON TE💝GRAZIE💝Isa💝💝💝

  6. L'ispirazione avviene nei momenti più inaspettati , continua così 👌.La tecnologia è importante accorcia le distanze, siamo tutti connessi pronti a condividere tutto ciò che facciamo ma credo sia più bello conoscere, incontrare realmente la gente e ascoltare le loro storie.

  7. grazie per questo libro e per le presentazioni che ne fai pur avendolo già letto e aver preso parte tramite il blog alla sua nascita ed inizio ci trovo sempre qualcosa di nuovo quando tu ne parli lo commenti o ci rifletti sopra grazie Flavio Parenti alla prossima un abbraccio

  8. È sempre una emozione profonda leggerti ed ascoltarti.....la mia lettura della Divina Avventura è ancora in corso .....non appena finirò di leggerla la darò al minore dei miei figli perché possa cavalcare questo meraviglioso viaggio.
    A presto Flavio

  9. Ciao Flavio,
    davvero grazie per aver scritto 'La divina avventura'.
    Grazie anche per questo blog che non cessa di meravigliarmi...
    Hai sempre belle parole, argomenti importanti, scavi nell'anima... spesso nella tua e ne escono perle bellissime.
    Alla prossima.

22 Febbraio 2024
Il coraggio della rinuncia

In tutti noi vive Icaro: dilemmi tra razionalità, desiderio e scelte che ci definiscono attraverso rinunce coraggiose.

19 Febbraio 2024
Il potere della memoria

La memoria, uno scrigno segreto che incanta e sfugge, plasmando identità e arte, meravigliosamente misterioso

15 Febbraio 2024
Come credere in noi stessi

Come credere in noi stessi? Circondandosi di chi crede in noi, apprendendo dai maestri, curando corpo e mente e selezionando con cura ciò che nutre l'immaginario. Sono alcune delle chiavi essenziali.

12 Febbraio 2024
La fragilità dell'artista

In questo universo di dubbi, oggi mi sento fragile, temo la conclusione della mia saga e cerco un equilibrio tra volontà e destino, chiedendomi se lotto contro mulini a vento.

8 Febbraio 2024
La buona scrittura

Riflettendo sulla revisione della mia saga, capisco che separare scrittura da editing e uccidere i propri pezzi "preferiti" sono passi cruciali per migliorare.

5 Febbraio 2024
Il talento della volontà

Dubitare del proprio talento è normale, ma scoprire che la volontà aiuta a superare le incertezze mi conforta.

1 Febbraio 2024
Una sorpresa per te

Discuto dei limiti della densità della mia prosa, del mio amore per la poesia sintetica, di come voglio riuscire ad unire i due aspetti. E poi... una piccola sorpresa 🎁

29 Gennaio 2024
Un firmacopie disastroso

In questo racconto divertente, condivido la mia esperienza deludente durante un firmacopie senza adeguata accoglienza, riflettendo sull'importanza del rispetto.

Copyright © 
2024
 Flavio Parenti. Tutti diritti riservati.
css.php