25 Marzo 2024

L'uomo divino

Vi è una teoria magica riguardo a Michelangelo e la cappella sistina. Un'immagine che mi ha sconvolto quando l'ho vista. Il divino come coscienza, come voce interiore.

ISCRIVITI
SPOtify
Diario D'artista
Diario D'artista
L'uomo divino
Loading
/

Vi è una teoria affascinante riguardo a Michelangelo e la Cappella Sistina, un'immagine che mi ha sconvolto quando l'ho vista: il divino come coscienza, come voce interiore.

La Creazione di Adamo, uno degli affreschi della Cappella Sistina, fu realizzata da Michelangelo tra il 1508 e il 1512. È una delle opere più celebri al mondo, realizzata nel cuore del Vaticano, luogo di genesi della religione cattolica.

Un giorno, bazzicando per i forum per studiare un suo contemporaneo, Raffaello, che ho interpretato in Raffaello, principe delle arti, mi sono imbattuto in un'immagine che mi ha scosso profondamente. Se siete su Spotify, vi invito a vederla sul sito, poiché descriverla è davvero complesso, ma ci proverò.

Come sapete, nell'affresco, Michelangelo dipinge il momento precedente al tocco divino che ha dato ad Adamo la vita. Infatti, se guardate lo sguardo dell'uomo, è inespressivo, privo di vita. Il suo dito è piegato verso il basso, come se non fosse mosso da un'energia propria. Sopra, nel cielo, la figura di un uomo barbuto, circondato da putti e angeli, avvolti in una grande cappa rossa, si avvicina. È Dio, che sta per dare la scintilla della vita all'uomo.

Ma quello che mi ha letteralmente lasciato a bocca aperta è ciò che l'immagine mostrava accanto: una sezione del cervello umano che, se sovrapposta alla grande cappa divina, sembra essere identica.

Michelangelo, si sa, come Leonardo e gli altri del Rinascimento, amava dissezionare corpi e cadaveri per studiare le anatomie. Questa somiglianza, a mio avviso, è difficilmente casuale. Un artista del suo calibro non faceva nulla a caso. Ogni dettaglio, persino un dito, era pensato. Figuriamoci la raffigurazione di Dio nel cuore della Santa Sede.

E quindi, cosa significa? Cosa voleva dire Michelangelo con questo affresco?

Le interpretazioni le lascio a voi. Quello che conta, in questo caso, è l'incredibile potenza di un messaggio che ha letteralmente superato il tempo. Siamo una società evoluta, in cui la sezione del cervello è riconoscibile quasi da tutti. E quindi, ci è più semplice vedere ciò che l'artista ha creato. All'epoca, erano in pochi a sapere come fosse fatto un cervello. In pochissimi. Si può quindi supporre che il messaggio fosse, in un certo senso, segreto.

Vi ricordate quando vi parlai dell'artista che supera il tempo perché la sua genialità emerge solo nel momento in cui gli occhi degli uomini sono capaci di intuirla? Ecco, per me questo è un esempio chiaro.

Sono curioso di sapere le vostre interpretazioni, vi aspetto nei commenti.

Alla prossima pagina.

Altri articoli
Condividi

L'Anello Di Saturno

Luca e Anna. Una saga d'amore narrata dal Destino, che inizia ad Anagni, nel 1995.

ADS_Acquista
3.8 6 voti
Voto
Iscriviti alla discussione
Notifica di
guest
47 Commentsi
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Ida Alimena
Ida Alimena
12 giorni fa

Sorprendente la rappresentazione di Dio come Razionale (il cervello) e la Sua capacità di andare oltre e condividere la Sua grandezza, che però deve essere accolta.
Io sono credente e mi sembra superlativo come Michelangelo, da vero Artista, abbia saputo interpretare, sintetizzare e trasmettere quello che è il messaggio cristiano

Maria
Maria
19 giorni fa

Quando, nel 1512, Michelangelo completò finalmente l'affresco del soffitto della cappella Sistina, che è considerata una delle opere più famose nella storia dell'arte, i cardinali responsabili della cura delle opere rimasero per ore a guardare e ammirare il magnifico affresco. Dopo l'analisi, si sono incontrati con il maestro delle arti, Michelangelo e, senza vergogna, hanno sparato: rifaccia!

Lo scontento, ovviamente, non era per l'intero lavoro, ma per un dettaglio, apparentemente non importante. Michelangelo aveva disegnato il pannello della creazione dell'uomo con le dita di Dio e di Adamo, toccandosi. I cardinali chiesero che non vi fosse alcun tocco, ma che le dita di entrambi fossero tenute separate e di più: che il dito di Dio fosse sempre teso al massimo, ma che il dito di Adamo, facesse contrarre l'ultima falange. Un dettaglio semplice ma con un significato sorprendente: Dio è lì, ma la decisione di cercarlo dipende dall'uomo. Se vuole, allungherà il dito, lo toccherà, ma non volendo, può passare una vita senza cercarlo. L'ultima falange del dito di Adam contratto rappresenta quindi il libero arbitrio.

Fonte: Rupnik, Marko Ivan, Arte come espressione della vita liturgica, Brasilia, Edizioni CNBB, 2019. p145

Maria
Maria
19 giorni fa

Eccomi! Buon pomeriggio a te Flavio.
Scusami per il ritardo ❤️ alla tua domanda. Devo dire, che sono stata tante volte a Roma, ma non sono mai stata a visitare la Cappella Sistina. Peccato!!!! . Tornando all' affresco di Michelangelo, visto solo sui libri di scuola di mia figlia, all' epoca del suo diploma Liceo artistico, o in TV. Non si può dire, che è un favoloso, e meraviglioso dipinto. Michelangelo, come d'altronde tutti gli artisti e pittori, si ispiravano per un dipinto, attraverso i libri scritti, ecco che anche lui , si è ispirato attraverso il primo capitolo della Genesi, prima la creazione del mondo, e poi a finire, con la creazione dell' uomo. L' uomo chiamato Adamo, è steso nel giardino dell ' Eden, Dio invece dall' altra parte, con i suoi angeli. Hanno tutti e due, le proprie dita distese, ma senza toccarsi, per un semplice motivo che l'uomo, Adamo era diventato un peccatore, infatti Michelangelo l'ha dipinto in modo molto triste, addolorato. Questo vale anche per noi, peccatori sulla terra, se vogliamo riscuotere i nostri peccati, e salvarci per avere una vita eterna, dobbiamo accostarci prima a Gesù Cristo, suo figlio prediletto, morto e crocifisso, ma risorto, proprio per i nostri peccati. Questa mi è piaciuta molto. Alla prossima avventura.
Ti invio anche una riflessione di un mio amico, presa non so dove, manca a farlo apposta, l' ho letta pochi giorni fa, inerente all' affresco di Michelangelo. Ciao 😘

Ana Lúcia
Ana Lúcia
22 giorni fa

Olá, Flávio!
Embora não conheça, ainda, a Capela Sistina, um detalhe me chamou a atenção. Michelângelo já era um visionário do seu tempo com seu conhecimento anatômico avançado; ele já sugeria a importância do intelecto e da inteligência divina na criação do homem. O momento em que Deus dá vida a Adão, muitos veem como uma representação simbólica do momento em que a humanidade recebe o livre arbítrio. A obra faz nos refletir sobre a natureza da liberdade de escolha e sua relação com a condição humana.
Até breve,
Ana Lúcia Brasil

Alexandra Gambarini Gava
Alexandra Gambarini Gava
22 giorni fa

Buonasera Flavio! Sono incantato non solo da questa magnifica opera di Michelangelo, ma anche dalla possibilità che hai portato, di riflettere sui possibili pensieri di questo genio, in una delle sue creazioni più belle. Se non fosse stato per la tua osservazione, non avresti pensato al "cervello". Ma se facciamo questa connessione, l'essere umano esiste davvero solo nella sua capacità di pensare e sentire. Nell'opera, vedo un taglio esatto di cervello e molti pensieri avvolti, i volti trasmettono una certa angoscia, inquietudine, incertezze, come se Michelangelo cercasse risposte nell'immagine del Dio Potente, Sereno e Creatore.

Grazie per aver condiviso così tanto!

È un grande piacere seguire i tuoi post!

Mariangela
Mariangela
22 giorni fa

Buona sera, Flavio. È emozionante contemplare l’affresco di. Michelangelo in argomento ed immagino quanto lo sia trovarsi a visitare la Cappella Sistina, che prende.Nome proprio da un Papa savonese, Sisto IV, a cui è intitolata perfino la via dove abito nelle vicinanze di Savona, sede di una piazza centrale a lui dedicata.
Purtroppo non ci sono stata durante le mie veloci incursioni a Roma benché ne abbia sentito spesso parlare. Certo appena possibile lo,farò.
Grazie per questa nuova interessante pagina che mi ha indotto a riflettere ed anche a studiare un po’, che non fa mai male, documentandomi in merito. Dunque ci chiedi un parere sul sospetto e probabile simbolismo dell’immagine di destra dove troviamo un vecchio ma aitante e fiero Dio, contornato da una corona di angeli, tutti avvolti in una sorta di nube che avrebbe la misura e la forma esattamente sovrapponibile a quella di una sezione di cervello…
Ora, sebbene tale somiglianza, inconfutabile, sia stata interpretata da scienziati esperti in materia quale allegoria di un cervello umano, personalmente secondo il mio modesto orizzonte mentale, ciò mi sembra una forzatura, anche se mi è nota la passione che il.Nostro nutriva per l’anatomia a cui dedicò vari studi e parecchio tempo per dissezioni di cadaveri, secondo una moda cultuale del tempo.
Mi piace pensare che qui si tratti di altro, e se mai, essendo le immagini in esame frutto della creatività di un Artista con interessi vivi nel mondo della scienza, la sua anima fosse allora talmente imbevuta dai propri esperimenti e dagli studi correlati da averlo per così dire suggestionato , guidandone e condizionandone l’atto creativo..
Anche noi quando scriviamo, dal momento che, sia pure a livello dilettantesco in questa forma artistica talvolta anche io mi sono cimentata, restiamo suggestionati da esperienze di vita o di conoscenza….
Quando Michelangelo dipinge questo affresco siamo in pieno rinascimento e in una temperie culturale in cui si sta diffondendo il neoplatonismo.
Ciò che significa l’uomo al centro del mondo e ritorno all’esaltazione del mondo classico, in sede filosofica primato della la bellezza dell’idea a cui pervenire tramite il pensiero , in antitesi alla bellezza sensibile, e via per essere vicino a Dio e comunicare con lui. Quindi riconoscimento dell’importanza essenziale del pensiero (attività celebrale).
Trovo plausibile pensare che il grande Michelangelo questo abbia voluto in sintesi significare, secondo le sue persuasioni e l’ideologia imperante al suo tempo e nel contesto in cui viveva, la Corte Medicea. Ho espresso il mio pensiero come ci hai sollecitato a fare.
Lieta serata, Flavio. Alla prossima pagina,
.Mariangela

Mariangela
Mariangela
22 giorni fa
Rispondi a  Mariangela

Chiedo scusa per gli errori.
Attività celebrale errata corrige: attività mentale.

Delia
Delia
23 giorni fa

Oggi ho visto il tuo camerino, Flavio. Ho notato i tuoi poster e mi sono sentita di inviarti la foto di mio figlio. Credo che le persone come lui invitino ad una riflessione e siano l'essenza pura dell'amore.
Non hanno filtri, amano senza secondi fini, il loro cuore è puro.
Spero ti sia utile per qualche riflessione.

Screenshot_2024-01-03-22-55-13-636_lockscreen
Antonella A.
Antonella A.
23 giorni fa

È la meraviglia dell'arte...lasciare intatto un messaggio occulto, comprensibile ai posteri, mistero del presente. Ottimo parallelismo, pezzo interessante come sempre.

stela
stela
23 giorni fa

Caro Flavio ,
oggi più che mai mi è piaciuto l'argomento di cui hai parlato, e ho trovato interessante la tua opinione!!.. Non ho avuto la gioia di vedere la Cappella Sistina dal vivo, ma mi commuove quasi fino alle lacrime quando la vedo in diversi programmi televisivi!! …. poi che dire Michelangelo... un genio assoluto!!!

Priori Luigi
Priori Luigi
23 giorni fa

Ę vero!

Stefania
Stefania
23 giorni fa

Interessante interpretazione Flavio, nella Creazione di Adamo con il suo tocco Dio crea l 'umanità. Il Rinascimento pone al centro l'uomo e il suo destino, tuttavia l'opera è stata commissionata da Giulio II noia per trasmettere un messaggio do fede ma soprattutto la potenza del papato.

Stefania
Stefania
23 giorni fa
Rispondi a  Stefania

Scusami ma dalla fretta ho fatto qualche errore

Isa
Isa
24 giorni fa

Ciao Flavio🏩"Nel tuo viso🏩un Dio scintilla🏩illumina🏩mette aureole🏩solleva il tuo spirito🏩oltre l'interminabile🏩Grazie🏩Sta a noi🏩la nostra Resurrezione🏩Isa🏩🏩

Anna Salvo
Anna Salvo
24 giorni fa

Prima di dare la mia opinione sono andata a documentarmi sugli studi riguardanti la sezione del cervello presente nell' affresco di Michelangelo, ovviamente del tutto nuova per me, mi sono resa conto di quanto sia simile dal punto di vista anatomico. Durante l' Umanesimo Rinascimento cambia la prospettiva di Dio al centro dell' universo, per dare spazio all' uomo nel suo rapporto con la divinità e, se così era per Michelangelo, è possibile che in questo modo abbia voluto avvicinare l'uomo a Dio attraverso la conoscenza, insita nel cervello umano. Grazie per l' input che mi hai dato.

Giusy Pero
Giusy Pero
24 giorni fa

Ho visitato la Cappella Sistina anche in notturna e ne ho ammirata la magnificenza. Questa rivelazione della nube che avvolge Dio come sezione del cervello umano era a me sconosciuta e la trovo davvero entusiasmante. Concordo con te che non sia affatto casuale. Credo che una possibile interpretazione sia che Dio trasmette all'uomo, con il suo dito creatore con il quale gli dona la vita, anche una parte della sua conoscenza. Non a caso nella Bibbia si dice che Dio creò l'uomo a sua immagine e somiglianza e mi piace pensare che la somiglianza riguardi anche il suo intelletto e la sua volontà.

Cristina M.
Cristina M.
24 giorni fa

Buona sera Flavio’ Meravigliosa la cappella Sistina! La adoro! Di una bellezza mozzafiato! Michelangelo poi straordinario! Ma tutti gli artisti del Rinascimento sono unici e maestri all’ennesima potenza! Non ci avevo fatto caso mi hai dato un input per una riflessione diversa…secondo me è perché ha voluto suggerire la vicinanza tra uomo e divino e nello stesso tempo sottolineare come l’uomo sia al centro del pensiero divino e naturalmente del periodo precipuo di riferimento.

L'Anello Di Saturno - Cap. 1

leggi di più

Finire, finire, finire!

leggi di più

La copertina dell'Anello Di Saturno

leggi di più

Trova il tuo maestro

leggi di più

La coerenza nell'arte

leggi di più

Come sviluppare la creatività?

leggi di più

I limiti della perfezione

leggi di più

L'uomo divino

leggi di più

L'intelligenza creativa

leggi di più

Arte Immortale

leggi di più

Il cantastorie digitale

leggi di più

Aiutami a scegliere

leggi di più

La ricetta di una buona storia

leggi di più

Il terapeuta dell'anima

leggi di più

La fine di una storia

leggi di più

Oltre l'estetica

leggi di più

Il coraggio della rinuncia

leggi di più

Il potere della memoria

leggi di più

Come credere in noi stessi

leggi di più

La fragilità dell'artista

leggi di più

La buona scrittura

leggi di più

Il talento della volontà

leggi di più

Una sorpresa per te

leggi di più

Un firmacopie disastroso

leggi di più

Dall'Idea al Libro

leggi di più

L'abito fa il monaco

leggi di più

Lavoro e Passione

leggi di più

Come essere felici

leggi di più

Svolte del 2024

leggi di più

Vivere Il Futuro

leggi di più

Tempo di cambiamenti

leggi di più

Magia del Natale

leggi di più

Cuori contro circuiti

leggi di più

I misteri dell'Anima

leggi di più

La Saga prende vita

leggi di più

Passi avanti da Scrittore

leggi di più

Trova la tua corda

leggi di più

Oltre i limiti

leggi di più

Sublimare le emozioni

leggi di più

Il mio percorso

leggi di più

Un futuro radioso

leggi di più

Una giornata particolare

leggi di più

L'inverno e le stagioni dell'anima

leggi di più

La guerra dentro di noi

leggi di più

Il Costo dei Desideri

leggi di più

La Perdita di Controllo

leggi di più

Voglio un luogo comune

leggi di più

Perdersi per trovarsi

leggi di più

Il Consenso degli altri

leggi di più

Il desiderio dei desideri

leggi di più

La crisi dell'artista

leggi di più

Un violento desiderio di rivalsa

leggi di più

Il freddo cuore delle macchine

leggi di più

Il Mio Lato Nerd

leggi di più

Il destino esiste?

leggi di più

Innovare, si o no?

leggi di più

Ho paura di invecchiare

leggi di più

Che cos'è il successo?

leggi di più

Siamo diamanti infranti, in cerca di unione

leggi di più

Scrivo, recito, vivo

leggi di più

Scrittura e Recitazione: Influenze reciproche

leggi di più

Che cos'è l'originalità?

leggi di più

Scegliere tra il "Paradiso delle Signore" e altri Progetti: le Paure di un Attore di 44 Anni

leggi di più

Scrivere una Saga di 5 Libri: "L'anello di Saturno" - Un'Avventura d'Amore, Destino e Tempo

leggi di più

Quanto conta la disciplina nell'arte?

leggi di più

Come rinunciai alla mia cittadinanza

leggi di più

Ricordi di Vacanze: La Mia Routine di Rigenerazione per una Nuova Avventura

leggi di più

Può l'Arte Resistere al Trascorrere del Tempo?

leggi di più

Quanto c'è di me in ciò che faccio?

leggi di più

Indipendenza Artistica: Tra Sogno e Realtà

leggi di più

La mia Formula dei "Cinque Movimenti" per Creare una Narrazione Completa

leggi di più

Il mio approccio al self-publishing

leggi di più

Infinite sfumature di grigio

leggi di più

Arte, Poesia e Soldi: Un Approccio al Rapporto sinuoso Tra Loro

leggi di più

Come Evitare il Blocco dello Scrittore

leggi di più

Sogno in un Borgo Medievale

leggi di più

Come ho Imparato a Rispettare Gli Altri: Lezione di un Amico

leggi di più

Interpretare "La Principessa sul Pisello": Il Potere della Lettura

leggi di più

L'arte Cura l'Anima - Un Viaggio Interiore di Rinascita

leggi di più

Scrivere il mio Secondo Libro: l'Avventura di trasformare il Piombo in Oro

leggi di più

Combattere la Sindrome dello Scolaretto: Come Liberare la Tua Anima Creativa

leggi di più

Io, la mia opera e voi. Come Gestire le Critiche Costruttive per Migliorare la Creatività?

leggi di più

Lezione di vita di un attore: Come la recitazione mi ha aiutato ad affrontare la timidezza

leggi di più

Scopri il Segreto Oscuro di Chi Ruba i Tuoi Sogni: Come Riconoscerli e Combatterli!

leggi di più

Il Segreto di Paperon De Paperoni Che Cambierà la Tua Vita

leggi di più

Il Viaggio Sconvolgente dell'artista: Come Affrontare il Vuoto Post-Creazione?

leggi di più

Come i fallimenti mi hanno portato a vedere il futuro con gioia.

leggi di più

Scopri Dove si Nasconde Davvero l'Ispirazione: Segreti e Tecniche di un Attore

leggi di più

La Verità Nascosta dietro il Successo dei Grandi Artisti: L'Attribuzione

leggi di più

Come trasformare la propria vita in un'opera d'arte: verità non raccontate

leggi di più

Forma vs sostanza: l'eterno dilemma dell'artista - un compromesso possibile?

leggi di più

La favola di Gianni: alla scoperta delle porte piccole

leggi di più

Chi sono: riflessioni di un esistenzialista sulla propria identità e la fortuna di essere vivi.

leggi di più

Il Paradiso delle Signore: fitting costumi e progetti imminenti

leggi di più

Hu-ga e il Paradiso Nascosto: Il Viaggio di un Sognatore del Paleolitico

leggi di più

La Nascita dell'Arte: Una Favola di Amicizia e Creatività

leggi di più

Il futuro dell'arte nell'era degli algoritmi: sfide e opportunità

leggi di più

La sindrome dell'impostore: quando l'artista dubita del suo successo e di sé stesso

leggi di più

Il mio percorso artistico: dalle radici dei miei nonni alla produzione di arte tecnologica

leggi di più

L'emozionante fase finale della creazione del mio libro: una confessione sui motivi che mi spingono a scrivere

leggi di più

La magia della struttura narrativa: come le storie toccano il cuore dei lettori

leggi di più

Pensare in due lingue: la mia esperienza personale nel padroneggiare due culture diverse

leggi di più

Come ho scelto la copertina del mio libro: l'importanza del primo impatto visivo.

leggi di più

Il potere del desiderio e della speranza: verità o illusione?

leggi di più

Perché ho scelto il self-publishing: i problemi con l'editoria tradizionale.

leggi di più

La bellezza delle idee: un viaggio oltre la forma

leggi di più

Il mio Editor: un incontro inaspettato sul set

leggi di più

L'importanza della scelta dei nomi dei personaggi: significati e simbolismi

leggi di più

Tra brutto e bello: l'arte dell'editing e il suo impatto sulla scrittura

leggi di più

Esplorando l'ignoto: l'avventura artistica tra creatività e ricerca

leggi di più

Amore, appartenenza e divinità

leggi di più

Come ho rovinato il finale di "I soliti sospetti" ad un amico

leggi di più

La vita è un palcoscenico

leggi di più

Uno, nessuno e centomila

leggi di più

La struttura della fantasia

leggi di più

La routine dell'artista

leggi di più

La mia playlist di scrittura

leggi di più

Come nasce l'ispirazione?

leggi di più

Come ho scoperto il mio romanzo

leggi di più

Il processo creativo

leggi di più

Scritture e Passioni

leggi di più

La perfezione: un viaggio verso l'anima

leggi di più

Il mio amore per la scrittura

leggi di più

Playlist

Copyright © 
2024
 Flavio Parenti. Tutti diritti riservati.
css.php
47
0
Clicca per commentarex