Diario D'Artista
25 Maggio 2023

#031 Chi sono?

iscrivitispotify
Traduzione
it
es
pt
en
fr
Diario D'artista
Diario D'artista
#031 Chi sono?
Loading
/

"Chi sono?" Vi siete mai fatti questa domanda? Io lo faccio costantemente. Sono un esistenzialista nell'anima. Quando scrivo, è come se lentamente mi guardassi allo specchio e la mia immagine diventasse sempre più chiara. Le mie paure inconsce e i miei desideri emergono dalla scrittura e grazie a voi che mi leggete e ai vostri commenti, diventano evidenti. Riflettendo su ciò che scrivete, ho riconosciuto alcuni temi ricorrenti nei miei pensieri e nelle mie parole: la fuga, la sensazione di non appartenere. Costruisco la mia casa con i mattoni che mi fornite voi, con i vostri commenti.

Pensando alla mia inarrestabile ricerca di qualcosa di diverso, ho cercato di capire perché sono fatto così. Chi sono?

La mia infanzia è stata colma d'amore da parte dei miei genitori, ma anche piuttosto movimentata. Ho viaggiato molto, cambiato scuole più volte di quante  un bambino possa contare sulle dita. E quando le dita non bastano più, è doloroso, perché ci si sente soli. Ci si crea un mondo personale, si trova rifugio nei libri e nei videogiochi, si teme l'altro, non per diffidenza, ma per paura che anche quella persona, prima o poi, finirà nell'album di ricordi di viaggio. Sono cresciuto vagabondo. Mi paragonerei a una "pianta in un vaso" , senza radici nel terreno. Il vantaggio è che, spostandosi da un terrazzo all'altro, si possono ammirare diversi tramonti, esperire soli di diverse intensità, piogge forti o leggere. Si gusta la diversità del mondo. Ma le radici rimangono nel vaso, non si connettono a quelle delle altre piante intorno. Si cresce forti e rigogliosi, ma soli.

Ognuno di noi ha la vita che gli è stata assegnata. Ieri ho ricevuto un'email molto toccante da una signora che mi segue. Descriveva la sua situazione difficile. Molto difficile. Mi ha stretto il cuore. Non avendo parole o soluzioni da offrire, le ho scritto un breve messaggio di incoraggiamento. Mi sono sentito così superficiale nel confortare una persona che potrebbe avere il doppio della mia età. Chi sono io per dire "Andiamo" o "La vita è bella", quando della vita ho conosciuto principalmente la fortuna? Certo, conosco i miei angoli bui, ma a volte penso che siano fin troppo illuminati.

Sì, sono fortunato.

Tuttavia, se riusciamo a guardare oltre noi stessi, siamo tutti fortunati. Siamo fortunati a vivere in Italia, o meglio, in Europa. Un paese che non ha vissuto una guerra per quasi 80 anni. Un paese che aiuta chi è in difficoltà, che accetta diverse fedi religiose, agnostici, atei. Un paese con una storia millenaria. Siamo fortunati a essere nati qui. Ma se allarghiamo ulteriormente la nostra visione, siamo fortunati semplicemente a essere vivi. Il processo di fecondazione che chiamiamo "amore" è un campo di battaglia. Per la nascita di ciascuno di noi, milioni di spermatozoi hanno incontrato un destino negato. Solo uno ha trionfato. Uno solo. Siamo i vincitori della lotteria della vita. E per questo, dovremmo essere grati per le sofferenze, le delusioni, le gioie, i ricordi e tutto ciò che il tempo e lo spazio ci donano incessantemente.

La mia esistenza è un mosaico di luoghi, persone e esperienze. Tutti pezzi unici che insieme creano il quadro della mia vita. C'è tristezza e gioia, solitudine e compagnia, ma attraverso tutto, c'è la scrittura. Il mio specchio, il mio rifugio e il mio mezzo per esplorare chi sono.

È un viaggio costante alla scoperta di noi stessi, e ogni giorno è una nuova opportunità per leggere e scrivere la propria vita. Quindi non smettiamo di farci domande, di cercare risposte, di riflettere sulla vita e sulle esperienze. Continuiamo a viaggiare, a sperimentare, e  a imparare.

Alla prossima pagina

Rimaniamo in contatto. Ricevi ogni settimana il mio podcast nella tua casella di posta elettronica. É gratis 🎁
iscriviti
condividi questa pagina con chi potrebbe apprezzarla
Commenti dopo il banner
Luca e Anna, due adolescenti inquieti, si incontrano ad Anagni nell'estate del 1995. Lui, un parigino strappato alle sue radici; lei, una ribelle che fugge dalle tradizioni locali. Scopriranno una leggenda: chi troverà l'Anello di Saturno avrà il potere di cambiare il proprio destino.
Tocca e leggi la sinossi

L'Anello Di Saturno

Una saga romance fantasy, d'Amore e Destino.
ADS_Banner_Scopri_di_piu
Leggi gratis
0 0 voti
Voto
Iscriviti alla discussione
Notifica di
guest
137 Commentsi
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Erne Ripamonti
Erne Ripamonti
1 anno fa

E bhè bella domanda… io sono una persona realizzata, ho una splendida famiglia figli meravigliosi cosa chiedere di più ! Probabilmente se tornassi indietro alcune cose non le farei e magari chiederei che alcune cose negative che mi sono capitate di non riviverle più ! Tu x come ti ho conosciuto alla soap Un medico in famiglia sei una bellissima persona poi purtroppo personalmente non ti conosco … un abbraccio ciao 😘😘

Rita Rossi
Rita Rossi
1 anno fa

Caro Flavio grazie per queste perle di saggezza. Sai anche io da piccola sono stata spostata da una casa all'altra, certo tu da scuole diverse, io da case visto che mia madre ha cominciato ad ammalarsi fin dalla mia nascita. Io mi definivo un pacco postale. Anche io come te mi sono fatta mille domande del tipo: chi siamo , da dove veniamo e dove andiamo. Fino a quando un giorno bussarono alla mia porta i Testimoni di Geova......

Lorenza lorella
Lorenza lorella
1 anno fa

Caro Flavio, ormai sei di famiglia, penso che noi siamo quello che abbiamo dentro e lo proiettiamo fuori, non è altro che lo specchio di noi stessi. ❤

Sabrina Giordano
Sabrina Giordano
1 anno fa

Che pagina d' artista questa volta..un insegnamento di vita che spesso, troppe volte scordiamo!!
Sono d' accordo con te, bisognerebbe sempre e continuamente uscire ogni tanto dal proprio orticello e guardare più in là in quello altrui in senso generoso e positivo. La gratitudine alla vita è una cosa che dovremmo aver tutti ogni giorno nel bene o nel male che sia. Tutti siamo fortunati rispetto ad un altro in fondo...dovremmo vederla così.
Ed inoltre le tante esperienze di vita, i luoghi, le persone nuove, gli incontri fortunati tutto è un bagaglio bello da portare dietro, ritrovando altro da sé per poi ritornare ogni tanto in sé e riflettere e migliorarsi sempre camminando verso nuovi orizzonti!

Flora Crosara
Flora Crosara
1 anno fa

Pagina molto bella...intensa e ricca di spunti per farci riflettere. Grazie Flavio!

Maria Radosta
Maria Radosta
1 anno fa

Esatto tutto ciò che esprimi!! Persona sensibile e di sicuro disponibile con tutti. Un abbraccio affettuoso 🌹

Nadia Feldegger
Nadia Feldegger
1 anno fa

Sei ujn uomo e attore di spessore. Un abbraccio

Simona Dondini
Simona Dondini
1 anno fa

❤️

Jana
Jana
1 anno fa

Sii sempre grato.
Anche per le brutte esperienze, per la solitudine.
Io, ad esempio, sono persino grata per il tumore al seno che ho avuto durante la pandemia.
Avevo quarant'anni e un figlio piccolo.
Ci sono ombre lì dove c'è luce.
E chi è capace di sopravvivere alla solitudine è capace di tutto.
(lo diceva Rilke?)

Anna Maria Speciale
Anna Maria Speciale
1 anno fa

Mi commuovi sempre di più e condivido tutto il tuo pensiero, è vero siamo fortunati ad essere vivi,io tutti i giorni mi sento felice di esistere,anche se la mia vita è stata e continua ad essere travagliata ma penso a chi sta peggio allora mi sento felice e contenta di esserci!Ti ringrazio Fabio per dedicarmi i tuoi pensieri ❤️

Anna Azzolini
Anna Azzolini
1 anno fa

Grazie Flavio per le tue bellissime parole

Flora
Flora
1 anno fa

Riflessioni profonde, intense e utili per conoscerti un poco di più, caro FLAVIO, ESTETA DELL'ANIMA. Riflessioni che amo fare anche io, quando faccio il punto della situazione e... beh si, anche io dico che sono stata fortunata. Sono fortunata ad essere arrivata a questa età ed aver potuto costruire, realizzare, concretizzare le molte cose che mi girano intorno. Penso che la riconoscenza e la gratitudine siano i sentimenti che mi sento di esprimere, esternare e condividere qui, con te, con i tuoi lettori. Grazie per questa opportunità e grazie per la tua bellissima pagina. Alla prossima...

Andrea
Andrea
1 anno fa

Questa è tosta 🙂 Me lo chiedo di continuo, chi sono, ma non riesco a darmi una risposta. Forse siamo troppo abituati a definire noi stessi in rapporto a qualcos'altro. Per mia madre sono figlia, per la mia scuola sono stata allieva, per il mio capo sono una dipendente. Ma chi sono io come individuo, come entità scissa da qualunque contesto, gruppo o relazione, non saprei dirlo. Sono il volto che vedo allo specchio? Sono il mio titolo di studi? Il ruolo che ricopro nella società? La razza a cui appartengo, il mio bagaglio culturale, l'insieme di tutte le cose che so fare? Forse sono tutte queste o nessuna di queste. L'unica certezza che ho, come te, è che esisto. E al solo pensiero mi sembra di esplodere, come se cercassi di contenere un'intera spiaggia in una conchiglietta. Quindi io non so "chi" sono, ma il semplice fatto di essere mi riempie. E non mi fa sentire sola 🙂

Testa Rita
Testa Rita
1 anno fa

Sei una persona molto sensibile Flavio,tutto ciò che hai scritto è vero e molto toccante.

anna maria
anna maria
1 anno fa

Tutta la nostra vita è un libro che solo noi possiamo sfogliare perchè soltanto il nostro io più intimo conosce le pagine segrete del nostro cuore. La vita è una grande maestra e io sono un' eterna scolara .... Ascoltarti e condividendo mi aiuta a rendermi più consapevole di essere meno sola , ad entrare in comunicazione ..."Siamo esseri spirituali che fanno un'esperienza umana , io sono quello che accompagna tutte le ore del tempo , sono il mio cuore chiamato a soffrire , amare, sono la mia anima che invisibile mi guida sul mio cammino ...." Grazie, mi hai ispirato ad esprimermi con la mia anima vagabonda insieme nel mio sentire .... Hai una grande semplicità e sensibilità nell'esprimerti...

Maria
Maria
1 anno fa

Tu mi stupisci ogni giorno parli della vita che comunque dobbiamo accettarla comunque essa sia, non sono d'accordo perché io vivo solo per non fare un dispiacere a mio marito e mia figlia. Ti assicuro che se mi cala la malinconia la faccio finita. Ho capito che la vita è.una fregatura mai una cosa bella mai la possibilità di decidere cosa si vuol fare mentre noto che moltissime persone decidono tranquillamente di programmare le vacanze oppure piccoli viaggetti di fine settimana. Andare a concerti o teatro prezzi folli. Io prego tutte le sere prima di dormire farò bene farò male?

Giovanna Mascia
Giovanna Mascia
1 anno fa

Bisogna ringraziare ogni giorno, appena svegliati di ciò che siamo e ciò che abbiamo : io se tornassi indietro rifarei ogni cosa che ho fatto senza esitare perché anche le cose brutte mi sono servite per crescere e capire tante cose che non pensavo potessero capitare anche a me. Non dare mai nulla per scontato ed aspettarsi di tutto perché la vita è imprevedibile così come le persone, soprattutto quelle di cui ti fidi di più

Luciana Mangano
Luciana Mangano
1 anno fa
Rispondi a  Giovanna Mascia

Giovanna Mascia esatto....la saggezza di chi apprezza il valore drll"esperienza e sa che tutto serve ...allo spirito oltee che sl nostro piccolo frammento di anima

Giovanna Mascia
Giovanna Mascia
1 anno fa
Rispondi a  Giovanna Mascia

Luciana Mangano proprio così

Flavio Parenti
Flavio Parenti
1 anno fa
Rispondi a  Giovanna Mascia

🙏

Raffaella Sequino
Raffaella Sequino
1 anno fa

Bravo bravo. Davvero!! 👏👏

Flavio Parenti
Flavio Parenti
1 anno fa
Rispondi a  Raffaella Sequino

grazie 🙏

Marinella Celico
Marinella Celico
1 anno fa

Grazie davvero...semplicemente non e' facile poter fare riflessioni cosi' necessarie per tutti!

Flavio Parenti
Flavio Parenti
1 anno fa
Rispondi a  Marinella Celico

prego 😉

Filomena de Biasio
Filomena de Biasio
1 anno fa

Sei bravissimo Grazie ❤

Flavio Parenti
Flavio Parenti
1 anno fa

grazie 🙏

Monica Ghelardi
Monica Ghelardi
1 anno fa

Ritualmente cerco e ritorno ad alcune radici della mia vita che si sono avvicendate nel tempo ma nessuna prevale mai sull’ altra: ciclicamente sento il bisogno di ritornare all’ una e talvolta all’ altra a seconda di come scorre la mia vita, le prime volte mi stupivo ora mi stupirei se non accadesse: fanno parte di me , sono me stessa, ma mai mi fermo ad accontentarmene. La vita e’ la splendida ricerca anche di nuove radici, vedi mai che si esauriscano senza avvertirmi… e allora buon cammino a noi carissimo Flavio anche tu insegni a me sempre nuove sfaccettature delle varie radici che mi formano . Grazie

Flavio Parenti
Flavio Parenti
1 anno fa
Rispondi a  Monica Ghelardi

prego 😉

Monica Ghelardi
Monica Ghelardi
1 anno fa
Rispondi a  Monica Ghelardi

Flavio Parenti ❤️

Pat Cec
Pat Cec
1 anno fa

Hai proprio ragione siamo davvero fortunati il problema è che molto spesso non ce ne rendiamo conto. Siamo troppo occupati a vivere la quotidianità come se fosse una cosa che ci è dovuta e perciò scontata. Poi basta fermarsi un attimo,leggere un pensiero profondo ed ecco che ci rendiamo conto di dover dire grazie per tutto quello che la vita ci ha dato. (Un po’ meno riesco a dirlo per gli affetti che mi ha tolto)
In verità non mi sono mai chiesta “chi sono” ma piuttosto cosa e come sarei voluta essere.

Flavio Parenti
Flavio Parenti
1 anno fa
Rispondi a  Pat Cec

prego 😉

Stefania Vaglica
Stefania Vaglica
1 anno fa

Appena inviato un commento via mail, leggilo appena puoi,buona giornata 🙂

Viola Divas
Viola Divas
1 anno fa

Ma quanta profondità in queste parole, sei un uomo molto sensibile, questo bisogno di esprimere attraverso la scrittura è un dono che ti distingue.
La domanda "chi sono io" prima o poi ce la poniamo, a volte nei momenti difficili, durante le difficoltà della vita, quando ci sentiamo soli nonostante la gente che ci circonda, la nostra anima parla a noi e noi rispondiamo a lei.
Mi ritrovo a pensare chi sono io. Penso che sono uno "strumento" , perché ogni giorno abbiamo occasione e opportunità di cambiare tante cose nella nostra vita e nella vita degli altri a volte bastano poche parole e riflessioni. Grazie Flavio di questa opportunità!

Flavio Parenti
Flavio Parenti
1 anno fa
Rispondi a  Viola Divas

prego 😉

Immacolata Marasco
Immacolata Marasco
1 anno fa
Rispondi a  Viola Divas

Viola Divas

Angela Gualano
Angela Gualano
1 anno fa

...... Piuttosto mi chiedo spesso da dove vengo e perché sono qui, cosa sto facendo e per chi.
Credo di sapere cosa voglio e perché.
Anch'io studio continuamente me e le persone che mi girano intorno........ Poche le risposte che riesco a darmi e........ Continuo a studiare.

Copyright © 
2024
 Flavio Parenti. Tutti diritti riservati.
css.php
137
0
Clicca per commentarex