30 Novembre 2023

Sublimare le emozioni

Esplorando la mia arte, mi confronto con fragilità e sublimazione. Recitare e scrivere sono viaggi interiori che trasformano il marcio in diamanti. L'arte, per me, è una necessità: cura l'anima e affronta i demoni interni.
Diario D'artista
Diario D'artista
Sublimare le emozioni
Loading
/

Perché fare arte? Perché esprimersi?

È una domanda che non mi pongo spesso, ma ogni volta che lo faccio, sono costretto a vedere le mie fragilità. Le prime risposte - che non è detto che siano quelle giuste - sono che "lo faccio per un appagamento personale", "per esistere, per essere riconosciuto. Essere amato." Spesso si dice che gli artisti (gli attori soprattutto) siano vanesi, narcisisti. Spinti solo dal desiderio di apparire.

Ma è davvero così?

Forse no. Almeno, non tutti. Io ho capito che lo faccio per vivere e per sopravvivere. Per affrontare meglio quelle difficoltà che emergono durante la vita, con strumenti di consapevolezza diversi, più intimi, profondi, naturali. L'arte non solo affila tali strumenti, ma né genera di nuovi.

Recitare, per esempio, mi fa vivere dimensioni che altrimenti non conoscerei: "la vita di un altro", scrivere mi permette di indagare su di me, sul mio stato, sulla mia vita. In entrambi i casi, si tratta di sublimazione.

"Sublimare" è una parola stupenda, soprattutto se legata al marcio che dentro tutti noi giace. Come diceva De André: "Dal diamante non nasce niente, dal letame, nascono i fior." Sublimare è quella cosa che eleva il magma interiore a diamante pronto ad essere mostrato ed indossato.

Certo, quanto più piace quel diamante, quanto più ritorno economico l'artista avrà dal suo operato. Non nego che sia importante, per tutti, anche l'artista, l'inflazione è reale. Ma il guadagno attraverso l'arte è quella che si chiama una condizione necessaria, ma non sufficiente, almeno per me.

Io credo che l'arte debba curare l'anima. Portando chi ne fruisce e chi la esercita su un binario comune, in cui per vie quasi magiche, la sublimazione dell'artista permette al fruitore di individuare i propri nodi interiori, come uno specchio dell'anima. Perché solo così, individuandoli, si possono affrontare i demoni.

Come si può sconfiggere ciò che non si conosce?

L'artista si immola, cavia di sé stesso, e scava dentro di sé per esplorare l'inconscio, il subconscio, il noumeno, per trovare ciò che sobbolle tra i demoni e gli angeli, nella terra del sangue. E poi, con un principio che supera persino l'alchimia, ne fa piccole perle da restituire a coloro che avranno la pazienza e la voglia di fruirne.

Questo principio di ricerca, che nulla ha a che fare con la consapevolezza meditativa del conoscersi, ma più con la potente esperienza dell'affrontarsi e del plasmare con le proprie proiezioni qualcosa di manifesto, vero. Questo processo è necessario. Questo processo per me è arte.

Il resto, come direbbe qualcuno, sono solo canzonette.

Alla prossima pagina.

Ricevi i prossimi articoli via mail 📩

Leggi. Viaggia.

Scopri un'avventura fantastica ed esistenziale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 commenti su “Sublimare le emozioni”

  1. Bella riflessione. Non tutti sono capaci di fare l'attore o di scrivete romanzi o poesie. Io ti seguo sperando di imparare qualcosa da te che ritengo un esempio brillante. Grazie per farmi leggere i tuoi scritti. A presto!!!

  2. Bellissima questa pagina del tuo diario... 😍✨Dove emerge ancora di più tutta la tua anima con i tuoi pensieri da attore e scrittore.... Complimenti sempre❣️💙✨👏👏

  3. Grazie Flavio🎈La tua pagina è splendida 🎈L' arte come la poesia 🎈è un castello di sabbia🎈ferma i bambini al miracolo🎈" l"acqua🎈la forma🎈la creazione🎈il luogo🎈la sensazione sull'anima al cuore🎈il rapimento totale🎈l' abbandono al sogno"🎈Chi è l' artefice?🎈Scavi 🎈trovi energia🎈colore che vibra🎈perché qualcuno si ferma a guardare🎈chiede aiuto🎈ascolta🎈contemporaneamente due poli si attaccano🎈si scambiano stelle🎈che dall'universo scendono per brillare a due🎈creano l'assoluto🎈respirano il vero🎈raggiungono quel palpitio e più lontano si vola🎈È BELLO SUBLIMARE LE EMOZIONI🎈VOLERE ESSERE SORPRESA PERENNE🎈DESIDERIO NON COLTO🎈UNA LIBELLULA CAPACE DI AMARE 🎈SENZA POSARSI🎈ECCO L' AMORE COS'È🎈 "SENTIRE LA BEATITUDINE DELL' IMMENSO CAMMINANDO"🎈UN ABBRACCIO LUMINOSO🎈Isa🎈

  4. Si sono d’accordo il lavoro interiore è importante per conoscersi per raggiungere la consapevolezza di se stesso e del proprio esistere , ma questi avviene nel confronto con gli altri nelle relazioni interpersonali, nell’arte che non è altro espressione di sè e del proprio mondo che va incontro agli altri ..l’arte è incontrarsi sullo stesso territorio in comune è rendersi consapevoli ….grazie Flavio💙👏

  5. Grande, Flavio. Pagina di Artista davvero ispirata oggi…
    Un’altra volta hai fatto centro parlandoci in modo più specialistico e difficile forse , ma considerato che chi ti segue , sia pur come solo fruitore, un po’ d’Arte la pratica, ben comprensibile nel suo senso profondo.
    Fare Arte come processo liberatorio, come cura dell’anima: vero e splendido!
    Il successo che ne deriva , ciò che l’Artista si aspetta, l’emozione di aver toccato tanti cuori come rivela il consenso del pubblico, che decreta il successo di un prodotto artistico, non già il suo mero ritorno economico, importante ,come giustamente affermi, ( ed io aggiungo atteso e dovuto ma pur sempre non garantito ).
    L’Autore che compone si eleva dalla propria dimensione, personale e imperfetta di individuo , a una dimensione altra, in cui condividere con il suo pubblico il proprio mondo interiore , creando una corrente corale di emozioni, liberate( il ben noto processo di catarsi per esempio delle Tragedie Classiche) o per il tramite della bellezza delle Arti figurative e della poesia e della musica senza tempo e confini.
    Così l’Arte acquista un senso universale ed eterno, lasciando un segno imperituro non riservato invece a prodotti creativi godibili ma di significato temporaneo.
    Grazie e buona serata.

  6. Credo che un pizzico di narcisismo sia dentro ognuno di noi ....a volte anche su me stessa penso " ma quando ho fatto questo o quell'altro,l'ho realmente espletato per un fine sincero o solo per appagare il mio ego"'...penso che un pizzico di narcisismo,controllato ,buono, sincero non faccia male a nessuno se è anche uno strumento che possa beneficiare il prossimo....come chi fa l'attore o l'artista ...a mio avviso svolge cmq un servizio sociale.
    Alla prossima caro Flavio

  7. Hai detto delle parole più che Sante ma a colpirmi é stato il finale.
    ... il resto sono solo canzonette.
    Veritá assoluta.

  8. Sublimare” è una parola stupenda, soprattutto se legata al marcio che dentro tutti noi giace. Come diceva De André: “Dal diamante non nasce niente, dal letame, nascono i fior.” Sublimare è quella cosa che eleva il magma interiore a diamante pronto ad essere mostrato ed indossato
    È meraviglioso!

  9. Intenso, coinvolgente e veritiero. In particolar modo mi ha colpito questa tua parte “Recitare, per esempio, mi fa vivere dimensioni che altrimenti non conoscerei: “la vita di un altro.”
    Ecco questo è esattamente quello che provo mentre io recito, la meraviglia di essere altro da se. Grazie per questa tua bellissima pagina.

  10. Ciao Flavio,
    non semplice il tema che affronti oggi nel tuo 'diario'...
    L'artista ha mille volti e mi colpisce quando dici che l'arte deve curare...
    Molto pochi ci riescono: tu sei fra questi però...
    Alla prossima.
    Cinzia

  11. Ci vuole pazienza e amore per fare il mestiere di attore e scrittore e parlare di sé come fai grazie del diario un abbraccio Grande alla prossima Flavio

  12. Gentile Flavio,leggo e ascolto sempre il suo Diario e ogni volta i suoi pensieri così profondi provocano in me un benessere psichico e una voglia di indagare su me stessa . Grazie con ammirazione ed affetto Vincenza

  13. Quando mi succede qualcosa didurante il giorno di spiacevole e mi viene voglia di prendere a calci il mondo mi siedo prendo un foglio lo piego a metà e inizio a scrivere a destra le cose negative a sinistra le cose positive stranamente io metto a destra le negatività a sinistra le positività tanto per scacciare ancora di più i pensieri poi inizio a scrivere di getto e mi rendo conto che riesco a trovare sempre di più i lati positivi e un sorriso riesco sempre a farlo lo trovo uno scacciapensieri unico

  14. Questa affermazione, da sola, dice tutto 《 Sublimare è quella cosa che eleva il magma interiore a diamante pronto ad essere mostrato ed indossato.. 》e descrive le dinamiche interiori umane, perfettamente.

  15. Modestamente Secondo me sei un grande artista nel paradiso sei duro cinico direi stronzo ma vediamo che e' per nasconderne la tua fragilita ' e sensibilita' bravo

22 Febbraio 2024
Il coraggio della rinuncia

In tutti noi vive Icaro: dilemmi tra razionalità, desiderio e scelte che ci definiscono attraverso rinunce coraggiose.

19 Febbraio 2024
Il potere della memoria

La memoria, uno scrigno segreto che incanta e sfugge, plasmando identità e arte, meravigliosamente misterioso

15 Febbraio 2024
Come credere in noi stessi

Come credere in noi stessi? Circondandosi di chi crede in noi, apprendendo dai maestri, curando corpo e mente e selezionando con cura ciò che nutre l'immaginario. Sono alcune delle chiavi essenziali.

12 Febbraio 2024
La fragilità dell'artista

In questo universo di dubbi, oggi mi sento fragile, temo la conclusione della mia saga e cerco un equilibrio tra volontà e destino, chiedendomi se lotto contro mulini a vento.

8 Febbraio 2024
La buona scrittura

Riflettendo sulla revisione della mia saga, capisco che separare scrittura da editing e uccidere i propri pezzi "preferiti" sono passi cruciali per migliorare.

5 Febbraio 2024
Il talento della volontà

Dubitare del proprio talento è normale, ma scoprire che la volontà aiuta a superare le incertezze mi conforta.

1 Febbraio 2024
Una sorpresa per te

Discuto dei limiti della densità della mia prosa, del mio amore per la poesia sintetica, di come voglio riuscire ad unire i due aspetti. E poi... una piccola sorpresa 🎁

29 Gennaio 2024
Un firmacopie disastroso

In questo racconto divertente, condivido la mia esperienza deludente durante un firmacopie senza adeguata accoglienza, riflettendo sull'importanza del rispetto.

Copyright © 
2024
 Flavio Parenti. Tutti diritti riservati.
css.php