Diario D'Artista
6 Giugno 2024

L'amicizia, valore supremo

iscrivitispotify
Traduzione
it
es
pt
en
fr
Diario D'artista
Diario D'artista
L'amicizia, valore supremo
Loading
/

L'amicizia, per me, è una forma d'amore nobile, un amore che non necessita di essere alimentato dall'Eros. Ho perso tanti amici e questo vuol dire che ne ho avuti tanti. Ma non sono mai stato uno "da branco", come si dice. Anzi, non mi piacciono proprio le dinamiche che si sviluppano nei branchi. Le trovo odiose, ripugnanti quasi. A me piace l'amicizia forte, il legame di pochi, che non si estende in area, ma si addentra nelle viscere dell'anima altrui.

Forse è per questo che da giovane facevo fatica a diventare amico degli altri, perché in un certo senso ricercavo nell'altro quello stesso desiderio di conoscenza profonda, di ascolto, di isolamento, che richiede quella qualità di legame.

Io sono uno di quelli che alle feste se ne sta accanto al muro, in attesa di quella persona con la quale parlare e, nel frattempo, osserva il mondo oppure si perde nelle proprie idee. Faccio una fatica tremenda a fare amicizia; sicuramente questo è dovuto alla mia riservatezza. Le mie origini celtiche, questo mio essere tutto sommato austero, di certo non aiutano. Rischio di sembrare arrogante. Forse lo sono, chissà. Di certo non amo discutere di cose di poco conto. E questo mi rende probabilmente antipatico ai molti.

Ho imparato però, nel tempo, ad ammorbidirmi, a sorridere e a concedermi un momento di sana leggerezza. Ecco, forse è proprio questo che mi manca: la leggerezza. Non a caso, la amo nella mia compagna e la adoro in mia figlia. Questa leggerezza, questo pensare scivolando, senza pensare, per i minuti della giornata, mi dona una tranquillità che non riesco a darmi.

Ho avuto molti amici, ma li ho persi. Vuoi per le distanze, per le incomprensioni, per il mutamento che la vita impone a tutti noi. Si cresce, si cambia lavoro, idee, desideri e ci si divide.

Spesso, quando poi rivedo amici di tempo fa, ricado in quelle situazioni che chiamo i "ti ricordi?". Non essendo più vivo il filo del presente, l'amicizia si ciba di quei meravigliosi ricordi che hanno alimentato un presente ormai passato. "Ti ricordi quando abbiamo fatto questo e quest'altro?" e giù a ridere di noi stessi, di ciò che eravamo.

Ma anche se è vero che il presente non permette di essere sempre legati, so che questi amici, nel caso ne avessi bisogno, mi aiuterebbero. E so che anche loro sanno che sono sempre qui, chiuso nella mia torre d'avorio, proprio come allora, disponibile a tutto per aiutarli. Proprio come allora.

E voi, come vivete l'amicizia? Quanto conta nella vostra vita? Siete riusciti a coltivare amici mai persi?

Alla prossima pagina.

Rimaniamo in contatto. Ricevi ogni settimana il mio podcast nella tua casella di posta elettronica. É gratis 🎁
iscriviti
condividi questa pagina con chi potrebbe apprezzarla
Commenti dopo il banner
Luca e Anna, due adolescenti inquieti, si incontrano ad Anagni nell'estate del 1995. Lui, un parigino strappato alle sue radici; lei, una ribelle che fugge dalle tradizioni locali. Scopriranno una leggenda: chi troverà l'Anello di Saturno avrà il potere di cambiare il proprio destino.
Tocca e leggi la sinossi

L'Anello Di Saturno

Una saga romance fantasy, d'Amore e Destino.
ADS_Banner_Scopri_di_piu
Leggi gratis
4.7 6 voti
Voto
Iscriviti alla discussione
Notifica di
guest
40 Commentsi
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Mariangela
Mariangela
12 giorni fa

Salve, Flavio. È splendido l’entusiasmo con cui ci parli dei tuoi numerosi rapporti di amicizia , da ragazzo,, che per me invece resta una chimera perché non sono riuscita. a stringerne, almeno soddisfacenti le mie aspettative, alte, senza inoltre essere provvista di un carattere estroverso tale d consentirmi di integrarmi facilmente nei gruppi festanti dei miei coetanei.
Credo che da ragazzi le amicizie nascano e si consolidino più in fretta, con meno filtri, quelle delle complicità che si fissano nei ricordi, anche se fin da subito ho pensato all’amicizia come a un fatto serio, come a un legame speciale, “puro” e poi crescendo ho acuito tale mia
Pretesa perché lo esigevo disinteressato , onesto, sincero, quale appunto,mi ripeto, , non ho trovato.
Non mi è mai piaciuto sfruttare il termine per “nobilitare” rapporti di conoscenza superficiale o per fregiarmi di in vicinanza, inesistente, con persone di riguardo, come , almeno oggi, spesso succede.
Mi ha ostacolato da ragazza la timidezza e la diffidenza, che ancora purtroppo sento, anche perché se qualche volta mi ero aperta amicizia, poi ne ero rimasta delusa.
Sono sempre stata una solitaria, fedele alle proprie scelte e ai propri gusti, mai disposta a farsi influenzare dagli altri, come succede spesso con gli amici, a causa di una ritrosia ereditata , credo, da madre, anche lei poco incline alle amicizie, contrariamente a mio,padre, di indole affabile, che lo ha sempre spinto verso gli altri con positività..
Noi figli poi eravamo in quattro, per cui l’a compagnia in casa non ci è mai mancata, frenandoci a cercarcela fuori.
Tu dici che faticavi a fare amicizia, ti capisco e conosco certe ombrosità … ,;io ero tanto timida che a. Talvolta nin credevo possibile che qualcuna delle mie. Compagne di scuola mi prediligesse come amica, come accadde con Rossella, la mia compagna più carina che mi venne a far visita in quella casa di campagna di cui vi ho parlato la settimana scorsa, insieme al padre, a che non feci neppure entrare dal cancello, per l’emozione e l’incredulità che provai…(. Episodio mai dimenticato,)
Concordo con te riguardo alla leggerezza , dote di fascino particolare e marcia in più per chi ne è provvisto al ben vivere,, proprio e di chi sta vicino. una risorsa speciale insomma.
Felice nuovo giorno, Flavio, ti ringrazio di questa ultima emozionante pagina, aspettando a breve la prossima.,
Mariangela.

Mariangela
Mariangela
12 giorni fa
Rispondi a  Mariangela

Chiedo scusa per gli errori grafici presenti nel mio testo,, dovuti a imperizia. Dopo la pubblicazione non si può correggere, ed io ho dovuto scriverlo 2 volte avendo perduto la prima stesura.
Mi sono dunque affrettata a pubblicare, temendo di perdere anche la seconda stesura, con il risultato di non riuscire a correggerlo completamente bene.
Mariangela.

Adriana
Adriana
12 giorni fa

Ciao Flavio..questo è un bel racconto...io anche nel corso degli anni ho perso degli amici..anche perché ognuno di noi..ha preso strade diverse...però grazie ai social sono riuscita a ritrovarli....non tutti... solo una parte....ci ritroviamo con quasi 50 anni in più piu......avevamo 17 anni..e ci siamo divertiti tanto...e adesso ci ritroviamo mamma...papà..nonni.....con esperienze diverse..ricordando il passato..con nostalgia....tanti altri amici non li abbiamo trovati....chissà forse un giorno riusciremo a fare una rimpatriata...non so se sia un bene o un male!! Penso che sara' una bellissima cosa ...e dopo la gionata passata insieme.. ci abbracceremo...promettendo di rivederci ancora....ma tutti noi sapremo che non sarà cosi!!!!!!!ognuno prenderà la propria ..e con nostalgia e qualche lacrima ci scenderà sul viso....l amicizia è una bellissima cosa quando dura nel tempo...io ho avuto la fortuna di avere tanti amici e amiche....anche se non ci vediamo sovente so che ci sono...l amicizia te la devi guadagnare....e dare fiducia......grazie del racconto Flavio.....ciao...alla prossima...

Isa
Isa
13 giorni fa

Ciao Flavio🔮L'AMICIZIA È IL PIÙ ALTO GRADO DELL'AMORE🔮AMICIZIA INCONDIZIONATA🔮SPLENDENTE🔮VERA🔮L'AMICO VERO🔮ROMPE IL SILENZIO🔮PER VEDERE DOV'È SCOMPARSO IL CUORE TUO🔮ASPETTA CHE TI RIFUGI🔮NELLE SUE NUVOLE🔮CAPISCE CIÒ CHE SI INOLTRA IN TE🔮GLI AMICI VERI NON SI PERDONO🔮SE NON TI CHIAMANO 🔮CERCALI TU🔮PERENNE È LA GIOIA🔮SE SALI AD ACCAREZZARE🔮CHI ABITA IN TE🔮GRAZIE PER IL PROFUMO CALDO🔮DELLE TUE PAROLE 🔮GIORNI MAGICI ARRIVINO A TE🔮Isa🔮🔮

Samantha Laducara
Samantha Laducara
13 giorni fa

Flavio credo fermamente nell' amicizia e la trovo cosa nobile. La considero un sentimento puro, anche se qualche volta ho preso lo schiaffone. Non fa nulla, bello è sorridere al mondo, condurre il viaggio della vita non in solitaria, chi non è amico, volontariamente, scenderà dal treno.

Cristina M.
Cristina M.
13 giorni fa

Buon pomeriggio Flavio! Tu pensa che io sto organizzando una festa a sorpresa per mio marito per un compleanno importante e sto preparando un biglietto di ringraziamento con una frase sull’amicizia di Aristotele tratta dall’etica Nicomachea, quindi mi trovi pienamente d’accordo, l’amicizia è un valore importante, ma, come ogni cosa, va coltivata e alimentata; certo ci si può perdere per vari motivi ma i legami forti, pochi, anzi pochissimi, rimangono, anche se si sta lontano.
Buon pomeriggio saluti cari a te

Paola R.
Paola R.
14 giorni fa

Credo nella potenza di questo sentimento e da sempre gli ho attribuito il significato che i greci utilizzavano per riferirsi alla amicizia , la "FILIA" , ovvero quella amicizia disinteressata , quella che ti lega a qualcuno , perchè spiritualmente è affine a te , quella che nasce e che non dovrebbe mai morire . Questo valore supremo mi ha portato a cocenti delusioni nel corso degli anni perchè non ho sentito quella reciprocità e quella dedizione che seve per crescere , maturare , quel noi , senza interessi e paure di donarsi ,per questo ora amo circondarmi di poche persone e spesso incappo nel "ti ricordi " che si risolvono in una bolla che dura il tempo di un fugace e nostalgico incontro . Grazie Flavio per queste riflessioni

Elena Letizia Accomazzo
Elena Letizia Accomazzo
14 giorni fa

Ho ascoltato il sentimento sull'amicizia, sono d'accordo con Flavio, l'amicizia pet me e un sentimento importante nella vita più forte dell'amore, anche lontano se esiste la vera amicizia, ci sentiamo.vicini , purtroppo. A volte hai delusioni cocenti,. Ognuno cresce a modo proprio non sempre ci si trova d'accordo, ma se esistesse la vera amicizia , come la intrrpeto io non dovrebbe mai interrompersi , ognuno mantenere le proprie idee e' indice di personalità, Ma condividere e aiutare l'amico in difficoltà , qualsiasi difficoltà , haime nella vita accadono sempte imprevisti . Buona serata

Giuliana Barsanti
Giuliana Barsanti
14 giorni fa

Che bell'argomento Flavio, e ti dirò che mi sento molto vicina a tutto quello che dici. Sempre fatto fatica a inserirmi, alle feste, nei gruppi...e ne soffrivo, però, appena sentivo che sarei stata accolta, ero io a ritrarmi perché non mi riconoscevo in niente. Poi crescendo l’ho apprezzato. Un’amica importante però ce l’ho da quando avevamo 15 anni. Confidenti con discrezione. Ci sono cose che ognuna di noi tiene per sé, con rispetto affettuoso. Ma ci siamo sempre capite, anzi, quasi telepatiche. Siamo molto diverse, sia per estrazione sociale che per provenienza geografica, io toscana e lei, (dovrei dire loro perché sono 3 sorelle distanti poco più di un anno l’una dall’altra, io e lei siamo nel mezzo) di Milano. Nelle situazioni serie ci siamo sempre sostenute. Al lavoro ho provato anche l’amicizia maschile, un po’ ruvida ma bella, leale e quella sì, con tante parole 😊. Però Flavio, anche questa delle persone che ti seguono da qui, da tanto tempo, con affetto e ammirazione, non è già una forma di amicizia ? E che senza questi mezzi non sarebbe esistita non fa riflettere ? La leggerezza sì, è una vera risorsa e te la auguro. Buon Week end a te e famiglia ❤

Elena Letizia Accomazzo
Elena Letizia Accomazzo
14 giorni fa
Rispondi a  Giuliana Barsanti

Carissima sei molto.fortunata e sono felice pet te ciao

maria larobina
maria larobina
15 giorni fa

caro Flavio prima ho letto, poi ho ascoltato...una delizia sentire la tua voce, entra nell'anima-.Complimenti

Elena Letizia Accomazzo
Elena Letizia Accomazzo
14 giorni fa
Rispondi a  maria larobina

Hai ragione concordo con te, la sua voce pacata lo si ascolta con il cuore ❤️ io.vorrei ascoltarlo.sempre , mi dona gioia e serenità , oltre agli argomenti che propone pet essere commentati , buona serata

maria larobina
maria larobina
15 giorni fa

Si credo nell'amicizia, ma è molto difficile mantenere i legami. Importante che quando ne hai bisogno , ci siano

Elena Letizia Accomazzo
Elena Letizia Accomazzo
14 giorni fa
Rispondi a  maria larobina

Oh come sono d'accordo con te , in questa epoca , tutti.pendsno a sé stessi, vale il detto sempre attuale , chi trova un amico, trova un tesoro; voi che ne pensate ? Buona notte

Copyright © 
2024
 Flavio Parenti. Tutti diritti riservati.
css.php
40
0
Clicca per commentarex