Tempus Fugit

Dove vanno le promesse dimenticate? Orfane vagano, incapaci di riconoscere i loro padroni, erosi dal tempo.

Passando, incontro l'eco sbiadita
D'una mia promessa dimenticata.
Sta lì, in silenzio,
Sulla panchina del tempo.
Aspetta un senso che non ha più.
Spero che non mi riconosca,
Che non mi chieda:
"Dove è finita la mia destinazione?"
E mentre attraverso i suoi occhi come nebbia nel deserto,
Il vento urla d'un vecchio,
Irriconoscibile persino a sé stesso.
Figurati ad una promessa.

Condividi 

Fai viaggiare la poesia.

Il giavellotto

L'idea è un giavellotto, pronta a squarciare il reale, e aprire nuove porte.

Pierrotz

Ah... l'uomo che tutti corteggia, pur di poter corteggiar sé stesso ancora un po', il tempo di ricordare chi era prima di perdersi.

Nunc

Esistiamo, seppur per poco. Facciamo buon uso di questa finestra nel tempo, ardiamo più vivi che mai! Danziamo!

Sintropia

É prima di tutto col pensiero che si raggiunge la libertà. Le prime mura da abbattere sono le nostre. Ma poi, cosa rimarrà?

Rimani

Una visione fragile, di una bellezza senza tempo, lirica, sognante.

Attore

Recitare fa fuggire dietro mille maschere, ma costringe chi le porta a guardarsi dentro ogni volta.

Hic

Il velo di Maya. La fede nel metafisico, la consapevolezza dei propri limiti.

Continua

Basta poco, a volte, perché tutto s'incendi in un desiderio inarrestabile.

Mare di nebbia

La potenza dell'immaginazione, della scrittura e dell'amore.

Phoenix

Non è mai finita. Perché ogni fine non è altro che un nuovo inizio.

Diacronico

Come il coniglio bianco di Alice, inseguiamo di corsa il presente, scordandoci che è solo fermandoci che lo possiamo apprezzare.

Il Volo II

Il calore dei corpi, il sudore, l'amore, l'istinto che unisce ciò che mai si tocca davvero.

Assenza

A volte, nascondersi nei propri ricordi e contemplare la luna - senza fiato - può salvarci da noi stessi.

Insieme

Siamo tutti portatori della stessa fiaccola. La morte ci riunisce alla vita.

Il Volo

L'inafferrabile leggerezza di colui che cadendo, pensa di volare.

Un matrimonio

La finzione perfetta, stampata tra i fotogrammi della realtà, a volte genera nell'altro una scintilla.

Little Bang

Non è la quantità, nemmeno la qualità che conta. Tutto è nella nascita: l'anima, l'amore, la magia.

Musa

L'amore salva, eleva e ti incolla al presente.

Vita

Entrare nell'altro, diventarne parte integrante, crescere insieme, toccare li dove nessun altro arriva. Anche questo è amore.

Rete Sociale

La perdizione delle anime dentro una realtà di pixel, con l'immaginazione ridotta ad uno specchio.

Fragile

Come si può non cedere alla potente dolcezza dell'amore?

Stai

Un momento di magia, una bolla di natura, amore e poesia.

Cielo e deserto

Godere dell'istante, circondati dalle infinite possibilità del tempo e dello spazio.

Caos

Esplodere. Rompere. Distruggere. Per sentirsi ancor più soli.

Ritorni

Una poesia sull'amore struggente che tutti ha unito e tutti, infine, abbraccerà.

Ricordi

Un amore di gioventù, un ricordo di leggera freschezza, irresistibile alba della vita.

Desìo d'estate

Un momento di calma e di assenza, nel quale ci si perde - liberi - nel nulla.

Pensée

Fluttuo leggero, seguo il vento, mi dileguo, ma rimango.

Espoir

Chiudo gli occhi e penso, voglio, desidero, che tutto questo non finisca.

Splendente

Dobbiamo godere del momento, anche quando arriverà l'ultimo. Perché chissà... forse possiamo brillare per sempre?

Torna

La necessità dell'ispirazione, il desiderio di amare per creare.

SenzaNord

Un pollicino esistenziale che semina gocce d'anima sulla strada del destino.

Libero

Amore, resa, desiderio di essere uniti per sublimarsi.

Piccolo

Siamo migranti dell'esistenza, alla ricerca di sponde sicure, disposti a tutto pur di fuggire dall'inferno.

Il cambio

Siamo trottole immobili, sospese in un eterno mutamento.

Piangente

Un sole solo. Solo solo tra i soli.

Domini

L'esistenza è una valanga di eventi. Ma quando inizia davvero? Quando arriva il primo battito d'ali della farfalla del destino?

Senzatetto

La prima poesia che scrissi. Fu per un cortometraggio mai girato: un clochard che vedeva passare la gente e gli leggeva l'anima con una poesia...

Copyright © 
2024
 Flavio Parenti. Tutti diritti riservati.
css.php