1 Febbraio 2024

Una sorpresa per te

Discuto dei limiti della densità della mia prosa, del mio amore per la poesia sintetica, di come voglio riuscire ad unire i due aspetti. E poi... una piccola sorpresa 🎁
Diario D'artista
Diario D'artista
Una sorpresa per te
Loading
/

Ho scelto, come narratore della saga dell'Anello di Saturno, il Destino: un personaggio interessante e, a quanto ne so, davvero poco usato in narrativa.

Ho cominciato a scoprirlo man mano che la saga si dipanava davanti ai miei occhi. Un essere superiore, che trama l'universo e sa cosa succederà, ma anche cosa sarebbe successo se… Ama l'ordine, le direzioni chiare, i piani ben congegnati.

E ha un solo nemico: Amore.

Amore, un essere caotico, potente, selvaggio, indipendente. Vettore di confusione, di attrazioni, di pensieri che non pensano, e di cuori che non smettono di pulsare. Amore che, con un bacio, riesce a sfilare anche la più intricata trama del destino.

Quindi, visto che la saga è, in buona sostanza, una magica storia d'amore, chi, se non colui che odia l'amore, sarebbe stato il mio perfetto narratore? Il Destino.

Ovviamente, questa dimensione di colui che racconta la storia non è altro che la confezione della storia, la sua pelle più superficiale, ma non certo la sua anima o il suo cuore. Attraverso questa saga, ho cercato di maturare la mia scrittura. Consapevole di peccare di eccessiva densità, dovuta soprattutto al mio amore per la poesia sintetica ed essenziale (le mie poesie, le potete leggere qui sul mio sito, sono molto brevi ed intense, amo quel tipo di impatto). Insomma, ho compreso, con la divina avventura, che la densità può rivelarsi un'arma a doppio taglio. Permette di essere molto profondi in poco spazio, di toccare vette di forma e contenuto, ma il costo è la concentrazione richiesta al lettore per apprezzare a fondo il lavoro di incastro che l'autore ha fatto.

Quindi, In questa saga, senza abbandonare la mia natura, che ovviamente ha fatto di tutto per tornare, ho lottato contro il desiderio di essere conciso e ho cercato di dare aria alla mia prosa. Ecco un brano della saga dell'Anello di Saturno.

Luca scendeva i grandi scalini dietro piazza Cavour, numerosi ma bassi e agevoli. Con lo sguardo incollato allo schermo del Game Boy, illuminato dalla luce gialla dei lampioni, giocava a Tetris con grazia e calma. La batteria del gioco era ormai quasi esaurita, segnalata dalla spia rossa più debole del solito. Quando la spia lo abbandonò, tutto si spense improvvisamente. Luca si arrestò, e alzò lo sguardo per la prima volta.
Si trovava in fondo alla scalinata, di fronte agli alberi del parco, lontano dalla piazza. Alzando gli occhi verso la piazza, intravedeva ancora la punta del monumento ai caduti, ma i rumori del borgo erano scomparsi. L'odore della natura riempì le sue narici e notò il silenzio dei grilli, un'insolita quiete piacevole e cullante.
Il cielo era tempestato di stelle, più brillanti di quanto le avesse mai viste. «Sono così tante…», pensò, ammirando la Via Lattea visibile a occhio nudo e individuando pianeti come Marte, Venere e Saturno in un colpo solo.
Poi si accorse di non essere solo. A una decina di metri da lui, alla sua sinistra, sedeva una ragazza sotto la luce gialla dell'unico lampione acceso. Era ferma, con le ginocchia piegate, un libro in mano e una sigaretta spenta tra le labbra.

Ecco. Ora, senza neanche saperlo, siete diventati lettori della saga! Spero che questo piccolo anticipo vi abbia fatto piacere. Ho scelto un brano che anticipa e racconta, ma che non svela nulla, se non la sensazione di quel mondo in cui spero vi tufferete insieme a me: il mondo di Luca e Anna.

Ovviamente, attendo i vostri commenti qui sotto sul sito 🧡

Alla prossima pagina.

Ricevi i prossimi articoli via mail 📩

Leggi. Viaggia.

Scopri un'avventura fantastica ed esistenziale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

96 commenti su “Una sorpresa per te”

  1. Non vuoi lasciarci cosi' spero ...non vedo l'ora di sapere che succede dopo....
    È sempre un piacere ascoltarti
    Bravo Flavio....

  2. Wow, che emozioni incantevoli, sei davvero un grande e piccolo poeta. Fenomenale, creativo, immaginario. Bè cosa vuoi più dalla vita 😍🥰🤗❤️ (ora ti faccio ridere un po'). UN LUCANO, famosissimo spot pubblicitario, se te lo ricordi. Un buon proseguimento letterario.

  3. Molto coinvolgente.Sarà sicuramente un piacere leggere questa bellissima storia non c
    vedo l'ora!! Complimenti Flavio

  4. È sempre piacevole ascoltarti. Io mi accomodo, come se fossi rannicchiata in una culla e... torno bambina. Grazie Flavio
    A presto 😙

  5. No sul più bello…… sono rimasta a bocca asciutta . Pazienza aspetto con “ansia “la prossima parte . Grazie , è una vera delizia ascoltarti . In attesa , saluto con il cuore, alla prossima .Betty (è il nome con cui tutti mi conoscono)

  6. Già l'inizio mi sta appassionando. Non vedo l'ora di leggere questa storia di Luca ed Anna. Tutto più avvincente se ascoltato con la tua bellissima voce. Io credo al Destino nel senso che, entro un certo ambito possiamo agire da soli, oltre il quale non possiamo andare se non guidati dall'alto. Sempre complimenti grande FLAVIO

  7. caro Flavio l'ho trovato davvero avvincente e già mi piace il tuo nuovo libro e non vedo l'ora di leggere e scoprire la storia di Luca e Anna ambientata negli anni90 con il ragazzo che stacca l'attenzione dal mezzo elettronico e incontra lei ....
    complimenti per il successo di la lunga notte magnifica interpretazione di te re Umberto e colleghi e ora aspetto l'altro di Margherita Hack e la stupefacente trasformazione di Tancredi
    buone cose per tutto davvero bello seguirti

  8. Luca è incollato allo schermo del Game Boy, quando la batteria finirà, si accorge del mondo circostante, nonché di una ragazza seduta su una panchina con un libro in mano.Questo è il dramma di oggi!!!

  9. Mi sembra l'inizio di una bella storia Luca e Anna, avvalorata dalla tua bella voce calma e pacata. Ma Flavio, tu credi nel destino, che tutti noi ne abbiamo uno o come sosteneva qualcuno di mia conoscenza, il destino non esiste ma c'è lo facciamo noi? Sinceramente non so rispondere. Tu? Ciao Flavio

    1. Cara Maria Teresa, ho affrontato questi 5 volumi proprio con l'intento di viaggiare e scoprire questo tema...

22 Febbraio 2024
Il coraggio della rinuncia

In tutti noi vive Icaro: dilemmi tra razionalità, desiderio e scelte che ci definiscono attraverso rinunce coraggiose.

19 Febbraio 2024
Il potere della memoria

La memoria, uno scrigno segreto che incanta e sfugge, plasmando identità e arte, meravigliosamente misterioso

15 Febbraio 2024
Come credere in noi stessi

Come credere in noi stessi? Circondandosi di chi crede in noi, apprendendo dai maestri, curando corpo e mente e selezionando con cura ciò che nutre l'immaginario. Sono alcune delle chiavi essenziali.

12 Febbraio 2024
La fragilità dell'artista

In questo universo di dubbi, oggi mi sento fragile, temo la conclusione della mia saga e cerco un equilibrio tra volontà e destino, chiedendomi se lotto contro mulini a vento.

8 Febbraio 2024
La buona scrittura

Riflettendo sulla revisione della mia saga, capisco che separare scrittura da editing e uccidere i propri pezzi "preferiti" sono passi cruciali per migliorare.

5 Febbraio 2024
Il talento della volontà

Dubitare del proprio talento è normale, ma scoprire che la volontà aiuta a superare le incertezze mi conforta.

1 Febbraio 2024
Una sorpresa per te

Discuto dei limiti della densità della mia prosa, del mio amore per la poesia sintetica, di come voglio riuscire ad unire i due aspetti. E poi... una piccola sorpresa 🎁

29 Gennaio 2024
Un firmacopie disastroso

In questo racconto divertente, condivido la mia esperienza deludente durante un firmacopie senza adeguata accoglienza, riflettendo sull'importanza del rispetto.

Copyright © 
2024
 Flavio Parenti. Tutti diritti riservati.
css.php