Diario D'Artista

28 Marzo 2024

#117 I limiti della perfezione

iscriviti gratis

Nella "Divina Avventura" ho affrontato il tema della perfezione: del raggiungimento di quell'idea che abbiamo nel cuore, nella mente, ma che, in un certo senso, continua a spostarsi incessantemente. Il processo di ricerca che ci porta verso l'idea è la bellezza dell'arte, la sua natura più profonda. Per esempio, oltre a scrivere, gestisco questo sito sul quale, ogni lunedì e giovedì, pubblico il diario d'artista. Si tratta di un sistema complesso, che non starò a spiegare nel dettaglio, ma che coinvolge molteplici applicazioni e che può essere continuamente migliorato e ottimizzato.

Ho il terribile vizio di voler sempre migliorare anche ciò che funziona. Ripulire, ottimizzare, alleggerire sono cose che amo fare, come se risolvessi dei puzzle. Il problema è che spesso, nel farlo, rompo tutto. E, anzi, più rompo, più sprofondo nelle sabbie mobili della ricerca della perfezione. Non vi è mai capitato di rovinare tutto pur di migliorare qualcosa che non era nemmeno utile fare? Ecco, mi è successo la notte scorsa. Ho voluto pulire il database del sito da cose inutili – un lavoro che non era necessario, poiché non avrebbe cambiato nulla – e, nel farlo, ho rotto il sito. Ho passato tre ore, fino alle due di notte, a recuperare il salvataggio del giorno precedente e a rimettere tutto a posto com'era. Risultato? Quattro ore perse. Come potete vedere, il desiderio di perfezionare può essere deleterio.

Quante volte, mentre scrivo, mi rendo conto che il testo non è sufficientemente buono, che manca di umanità, di dettaglio, di vibrante emozione. E il primo istinto – fare editing – prende il sopravvento e sento l'irrefrenabile bisogno di mettere le mani sul testo, non a mente fredda, bensì a mente calda.

Per fortuna, ho imparato a tenere a bada questa pulsione, soprattutto grazie a Stephen King e al suo "On Writing", che non smetterò di consigliare a chi vuole scrivere. Uno dei principi fondamentali di King, in linea di massima, è quello di compartimentalizzare e far riposare il lavoro creativo. Questo significa, per esempio, non fare editing mentre si scrive. E ha ragione: sono due fasi completamente diverse. Una, la scrittura, è puramente creativa, esplorativa, un tuffo nell'ignoto. L'altra, l'editing, è razionalizzante, tendente all'ordine e alla comprensibilità. Certo, vi sono momenti in cui l'editing è creativo, così come vi sono momenti in cui la scrittura creativa è funzionale alla comprensione e non all'emozione, ma devo dire che evitando di fare le due cose insieme, si evitano disastri come quello che ho vissuto con il desiderio di migliorare qualcosa che andava già bene, perché assalito dal virus del perfezionamento.

La realtà è imperfetta, come ho spiegato in un articolo di un po' di tempo fa, la storia di una matita e della mia incapacità di non perderla. È importante saper fare i patti con il reale, abbracciare il superfluo come parte integrante della bellezza che ci circonda, accettare che la perfezione, a volte, è un passo indietro. Perché ci sarà sempre, per fortuna, qualcosa che sfugge alla mente razionale. Ed è proprio questa dimensione che dobbiamo raggiungere nell'atto creativo. E poi, dobbiamo fidarci di esso, pulirlo, limarlo, certo, ma anche inneggiarlo, difenderlo, amarlo. Insomma, come dicono gli americani: "If it ain't broke, don't fix it!". Che vuol dire "se non è rotto, non aggiustarlo."

A voi è mai capitato di perdervi in quel labirinto del perfezionamento che poi vi ha portato a rovinare tutto?

Alla prossima pagina.

seguimi su spotifyLeggi altri articoli
Condividi
Commenti dopo il banner
Luca e Anna, due adolescenti inquieti, si incontrano ad Anagni nell'estate del 1995. Lui, un parigino strappato alle sue radici; lei, una ribelle che fugge dalle tradizioni locali. Il loro amore sboccia tra amicizie e tragedie familiari mentre una leggenda promette a chi troverà l'Anello di Saturno il potere di cambiare il proprio destino.
Leggi gratis
Tocca e leggi la quarta

L'Anello Di Saturno

Una saga d'amore narrata dal Destino.

ADS_Banner_Acquista
ricevi capitoli gratis
4.4 5 voti
Voto
Iscriviti alla discussione
Notifica di
guest
36 Commentsi
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
stela
stela
1 mese fa

...Sono d'accordo con te Flavio, e penso che, puntando sempre alla perfezione assoluta, non abbiamo tempo per goderci ed essere felici di ciò che raggiungiamo...
Auguro a te e famiglia Buona e serena Pasqua!!! Un abbraccio di cuore!🤗

Giuliana Barsanti
Giuliana Barsanti
1 mese fa

Sempre interessanti i tuoi argomenti. Eh sì, anch’io sono una che modifica in continuazione con l’obiettivo di perfezionare, ottimizzare, eliminare il superfluo e velocizzare. Bene sul lavoro materiale di routine, ma su quello mentale, creativo e di scrittura, vale solo come schema organizzativo. La scrittura di un pensiero, come dici tu, se cerchi di perfezionarla troppo rischi di stravolgerne il significato. Mi capita spesso, a volte me ne accorgo e torno indietro, a volte è tardi. Anche il “superfluo”, pur difficile da definire, nella scrittura di una storia, l’ho spesso rivalutato. Io sono per aggiustare anche quando non è rotto. E se si rompe mentre si tenta di aggiustare spesso si salta di un livello, una specie di evoluzione, una nuova base da cui ripartire. Quando lavoravo mi è capitato di distruggere pagine excels di listini con formule, prezzi, tendine di selezione margini da comparare, ma soprattutto aggiungendo cose che nessuno mi chiedeva, sfizi 😊….ore di lavoro di recupero, spesso da casa e anche senza evoluzioni. Ti saluto facendoti gli auguri di Pasqua, ricordandomi quella dell’anno scorso quando dall’uovo cominciavano a uscire i primi capitoli della Divina Avventura 🥰

Cristina M.
Cristina M.
1 mese fa

Buongiorno Flavio! Sicuramente la perfezione è un lavoro continuo di limatura, revisione e controllo…ma non va perseguita a tutti i costi, e soprattutto anche ciò che non è così definito e ben strutturato ha un suo perché ed un suo fascino…l’ottimo e’ nemico del buono. 🍀🌈

Fiorella
Fiorella
1 mese fa

Penso che voler rincorrere a tutti i costi la perfezione in quello che facciamo metta dei limiti a ciò che siamo o che potremmo essere dopo i nostri errori.
In tutte le cose che facciamo ogni giorno mettiamo il nostro impegno e questo è già una perfezione per noi stessi. Ecco il raggiungimento della perfezione è per noi o non sarà per apparire perfetti agli occhi degli altri ?

Maria Rosa Fulco
Maria Rosa Fulco
1 mese fa

Oggi la stampa parlava del Salone del libro, ospiti, nuovi autori ecc, ecc.Tu perché non ci sei. Ti aspetto con Eleonora ed ELettra. Scusami ho sbagliato, scrivo sempre di fretta.

Alessandra
Alessandra
1 mese fa

Il perfezionismo, secondo me, non esiste. Se non si può aggiustare un vaso rotto, inutile cercare di attaccare i cocci. E poi più vai avanti nella ricerca della perfezione e più ti accorgi che non la raggiungerai mai. Buona serata e grazie, GRANDE FLAVI9

Andrea
Andrea
1 mese fa

Ciao Flavio. Dire "perfetto" è dire "portato a compimento". Ciò che è imperfetto è dunque non completo, manchevole di una o più parti. La consapevolezza dell'imperfezione all l'artista porta un senso di disagio proprio quando sente l'esigenza di integrare il già fatto con il rimanente mancante. Perché intuisce che il rimanente mancante è importante quanto e magari più della parte già emersa, portata alla luce. Quando si prova questa necessità l'intervento di perfezionamento a parer mio va perseguito senza timori. E se l'opera infine compiuta non meritasse, se si rivelasse non degna di esistere anche quando ormai completata, ben venga il distruggerla senza rimpianti. Il tempo e i materiali apparentemente saranno andati perduti senza costrutto ma in realtà l'esperienza sarà stata importante. Anche perché non conta la singola opera ma il percorso all'interno del quale un opera è figlia della precedente e madre di quella che segue. Un saluto e buona Pasqua a tutti!

Silvia
Silvia
1 mese fa

Capita spesso, per migliorare finisce che poi distruggo tutto ma come diceva mia nonna " fa' e desfa" l'è tut laura' :"fare e disfare è tutto lavoro . Ho scoperto un vero artista oltre all'attore.

Grazie!!!

Maria Rosa Fulco
Maria Rosa Fulco
1 mese fa

Ci sono dei piccoli errori, scusami

Isa
Isa
1 mese fa

Ciao Flavio🌆RESPIRA🌆SEI FIGLIO DELLA CULTURA?🌆O FIGLIO DELL'ARTE?🌆 L'ARTE RAPISCE 🌆BRICIOLE PREZIOSE🌆PURIFICATE🌆IN QUALE RUSCELLO VUOI SOGNARE?🌆LA BELLEZZA 🌆AVVOLTA NELLE ACQUE MESSAGGERE🌆 PROFUMA DI BISBIGLI🌆GRAZIE Isa🌆

Belkis
Belkis
1 mese fa

This theme is very important. Many psicologist call it: TOC ( trastorno obsesivo comprensivo).
I know it,s necessary to review the writing. Of course. But it is not necessary to change everything.
When I write, most of the time, I have been working the theme in my mind.
When I go to the paper I have the complete idea already done. I do some adjustments, sometimes. Not always. It isn,t necessary, like I said. The reader does his own work while interpreting.
I learn a lot with you. I need to learn Italian writing.
Tante grazie. A la proxima!
Belkis

Maria Rosa Fulco
Maria Rosa Fulco
1 mese fa

I comandamenti che Dio mostra non devono essere intesi come un limite piuttosto come cammino aperto alla perfezione e spiritualità. Ho un aneddoto da raccontare, una donna di 87 anni di nome Lilia chiede a DIo di ho dato tutto, la mia casa, il mio denaro. I miei amori, ma sento che non basta, cosa vuoi? Dio risponde i tuoi limiti. Deduco che la perfezione non esiste negli esseri umani, io sono imperfetta si fisicamente, non riesco mai a portare a fine i miei propositi. (senza fare male a nessuno).Termino con un aforismi Nel mezzo di ogni difficoltà c'è un' opportunità.

Mirta
Mirta
1 mese fa

Pienso lo mismo que tú!!! A veces tratando de mejorar un texto le cambio el motivo que me llevó a escribir y la vuelta atrás nunca es como la idea primera que vino a la mente. Gracias por compartir y hacer pensar a tus seguidores!!! Beso.
Mirta

Emanuela
Emanuela
1 mese fa

Ciao Flavio, sì diciamo che anch io sono abbastanza una perfezionista ma anche e soprattutto una casinista…faccio disfo cerco di arrangiarmi, ma poi urlo AIUTOOOO a chi di competenze con i Computer ne ha🤣 per il resto , improvviso, la Musica è quella che
Mi Aiuta Sempre….Nrl Tuo caso invece , sei uno Scrittore, Attore, Regista sei così talentuoso e indaffarato, che, il tuo amore per trasmettere Umanità Espressività Gioia in tutto quello che fai non ti lasci alleggerire dai pensieri Fermandoti a riflettere con pacatezza, ma come dici Tu e’ il Tuo carattere ..ma sei una Forza🤣✌️👍🏼ciao Flavio buona giornata

Ursula
Ursula
1 mese fa

Lo faccio spesso anche io creando ancora più confusione , ha ha ha
Buon week end

Erikà
Erikà
1 mese fa

Io credo che la perfezione esiste nell imperfezione, però stando sempre sotto i riflettori dubito cke si possa uscirne ,
Quindi meglio il nuoto 🐬

Sabrina
Sabrina
1 mese fa

Si qualche volte mi è capitato e mi ci sono pure arrabbiata perché non era più come prima

Charlotte
Charlotte
1 mese fa

I remember your Columbus metaphor reading that. The great (but not totally coincidental) mistakes. Those we need not explain and would never ever edit. Because we remember our amazement of how it happened. Those mistakes need their space, their everything-is-allowed space.
I also remember how a musician described how mixing a beastly piece of music was a disaster and he got help to „fix it“. And of course he kept the rough and weird mix in the end. The fixed one was missing something. That something he couldn’t even really articulate himself, but feel and was lost to on the other musician. The vital thing that makes it his. Maybe! we need to try it but leave both optimised and original lying there for a bit. And wait. Last thing I destroyed was the vulnerability and the freedom of a painting when I framed it. I thought it would bring something to it. But it took something instead.

Ro’ SanMartin
Ro’ SanMartin
1 mese fa

Un po’ ce l’ho , il vizio di scrivere, soprattutto se c’è qualcosa che non va.
Ho la mania della perfezione: in tutte le cose che faccio, sia lavoro che hobby. Se lavoro a maglia o uncinetto, non dev’esserci un punto sbagliato; se cucino o preparo un dolce non esiste che ci sia un errore di cottura, un eccesso di sale o troppo poco zucchero. Non mi piace che qualcuno mi trovi il pelo nell’uovo… meglio i complimenti . Se sbaglio, butto via. Se scrivo strappo. Nella scrittura sono impulsiva. Non ci penso due volte a scrivere quel che mi passa per la testa. Quando rileggo ho sempre da aggiungere qualcosa. Se per caso scrivo per lasciare un commento, poi mi pento d’averlo fatto perché mi sembra sempre inutile e sbagliato. Devo dire però che crescendo , pur non essendo aumentata l’autostima, è cresciuto il menefreghismo… se vengo ritenuta una sciocca o un’incapace non me ne importa più di tanto.

CINZIA DELLO SPEDALE
CINZIA DELLO SPEDALE
1 mese fa

Ciao Flavio,
anche io ho perennemente quest'ansia di perfezione che mi affligge.
E' meglio certe volte, fare un po' in 'qualche modo' tutto ciò che ci capita, altrimenti si rischia di far peggio.
Alla prossima.

Stefania
Stefania
1 mese fa

Fare un buon lavoro è sempre l'obiettivo principale, tuttavia l'essere perfetti in tutto ciò che si fa non è possibile, altrimenti saremmo delle macchine, a volte è proprio in ciò che noi consideriamo imperfetto che invece ad altri piace.La cosa importante è rimanere secondo originali, volenterosi , impegnati in ciò che si fa.

Cristiana
Cristiana
1 mese fa

Sì, mi è capitato coi miei disegni e dipinti. Credo capiti a chi vuol essere estremamente ordinato e perfezionista. La Storia dell' Arte (ad esempio) ci narra dei pentimenti d’artista altro non sono che cambiamenti che l’artista apporta in corso d’opera, in qualche parte già eseguita dell’opera stessa; possono essere scoperti per il riaffiorare, col passar del tempo e soprattutto nelle pitture antiche, dagli strati più profondi, altri casi di pentimenti sono visibili a Raggi X. Visto che, l' altra volta, ci hai parlato di Michelangelo, voglio ricordare che : celebri sono i ripensamenti di Michelangelo nel Mosé, che portarono l'artista a riscolpire, con grande prova di virtuosismo, intere parti come la testa e il ginocchio. In un certo senso : volere cambiare delle cose - come Tu hai fatto col Database - è una preziosa testimonianza della persona che agisce su quello che ha creato, non è un male, un male sono le eventuali conseguenze negative. Grazie a questo volere cambiare le cose, noi lasciamo testimonianza della nostra cronologia di vita, di quello che abbiamo fatto, del nostro impegno, così come grazie ai pentimenti si riesce a dare una cronologia pittorica qual ora vi siano più copie di uno stesso soggetto eseguite dallo stesso pittore. Buona Pasqua.

Magda
Magda
1 mese fa

Si certo che mi è capitato di mandare e-mail o di scrivere appunti per tenere piccole riunioni con miei colleghi e nel timore di non essere sufficientemente chiara nelle spiegazioni, mi capitava di appesantire troppo i concetti, perdendomi nelle parole…e tendendo le spiegazioni troppo complicate… insomma un disastro…la mania delle perfezione, rovina un po’ le cose…!!!

Maria Rosa
Maria Rosa
1 mese fa

Molto interessante..mi rispecchio molto in ciò che dici,.ora sono anziana rimasta perfezionista sempre... controproducente perché chi non ti conosce giudica selvatica come si diceva ai miei tempi a Genova....bravo sei conciso e questo mipiace... continuo con Divina Avventura...mi lascia in difficoltà però mi piace sono a meta storia.....ciao Buona PASQUA.....

Anna Salvo
Anna Salvo
1 mese fa

Ho un' idea della perfezione molto intima, che non impatta con le cose materiali, di cui mi curo, ma so già che non saranno perfette perché siamo esseri umani, quindi imperfetti per natura, mi dedico alla mia anima, alle emozioni, perché penso che lì possiamo andare alla ricerca della perfezione, anche se non saprò con certezza se ci riuscirò. Ciao Flavio

Diario D'artista

Evviva l'arte!

ascolta

Diario D'artista

Come gestire il burnout

ascolta

Diario D'artista

Come amarsi

ascolta

Diario D'artista

Prosa e Poesia

ascolta

Diario D'artista

Esiste la sincronicità?

ascolta

Diario D'artista

L'Anello Di Saturno - Cap. 4

ascolta

Diario D'artista

L'Anello Di Saturno - Cap. 3

ascolta

Diario D'artista

L'Anello Di Saturno - Cap. 2

ascolta

Diario D'artista

L'Anello Di Saturno - Cap. 1

ascolta

Diario D'artista

#122 Finire, finire, finire!

ascolta

Diario D'artista

#121 La copertina dell'Anello Di Saturno

ascolta

Diario D'artista

#120 Trova il tuo maestro

ascolta

Diario D'artista

#119 La coerenza nell'arte

ascolta

Diario D'artista

#118 Come sviluppare la creatività?

ascolta

Diario D'artista

#117 I limiti della perfezione

ascolta

Diario D'artista

#116 L'uomo divino

ascolta

Diario D'artista

#115 L'intelligenza creativa

ascolta

Diario D'artista

#114 Arte Immortale

ascolta

Diario D'artista

#113 Il cantastorie digitale

ascolta

Diario D'artista

#112 Aiutami a scegliere

ascolta

Diario D'artista

#111 La ricetta di una buona storia

ascolta

Diario D'artista

#110 Il terapeuta dell'anima

ascolta

Diario D'artista

#109 La fine di una storia

ascolta

Diario D'artista

#108 Oltre l'estetica

ascolta

Diario D'artista

#107 Il coraggio della rinuncia

ascolta

Diario D'artista

#106 Il potere della memoria

ascolta

Diario D'artista

#105 Come credere in noi stessi

ascolta

Diario D'artista

#104 La fragilità dell'artista

ascolta

Diario D'artista

#103 La buona scrittura

ascolta

Diario D'artista

#102 Il talento della volontà

ascolta

Diario D'artista

#101 Una sorpresa per te

ascolta

Diario D'artista

#100 Un firmacopie disastroso

ascolta

Diario D'artista

#099 Dall'Idea al Libro

ascolta

Diario D'artista

#098 L'abito fa il monaco

ascolta

Diario D'artista

#097 Lavoro e Passione

ascolta

Diario D'artista

#096 Come essere felici

ascolta

Diario D'artista

#095 Svolte del 2024

ascolta

Diario D'artista

#094 Vivere Il Futuro

ascolta

Diario D'artista

#093 Tempo di cambiamenti

ascolta

Diario D'artista

#092 Magia del Natale

ascolta

Diario D'artista

#091 Cuori contro circuiti

ascolta

Diario D'artista

#090 I misteri dell'Anima

ascolta

Diario D'artista

#089 La Saga prende vita

ascolta

Diario D'artista

#088 Passi avanti da Scrittore

ascolta

Diario D'artista

#087 Trova la tua corda

ascolta

Diario D'artista

#086 Oltre i limiti

ascolta

Diario D'artista

#085 Sublimare le emozioni

ascolta

Diario D'artista

#084 Il mio percorso

ascolta

Diario D'artista

#083 Un futuro radioso

ascolta

Diario D'artista

#082 Una giornata particolare

ascolta

Diario D'artista

#081 L'inverno e le stagioni dell'anima

ascolta

Diario D'artista

#080 La guerra dentro di noi

ascolta

Diario D'artista

#079 Il Costo dei Desideri

ascolta

Diario D'artista

#078 La Perdita di Controllo

ascolta

Diario D'artista

#077 Voglio un luogo comune

ascolta

Diario D'artista

#076 Perdersi per trovarsi

ascolta

Diario D'artista

#075 Il Consenso degli altri

ascolta

Diario D'artista

#074 Il desiderio dei desideri

ascolta

Diario D'artista

#073 La crisi dell'artista

ascolta

Diario D'artista

#072 Un violento desiderio di rivalsa

ascolta

Diario D'artista

#071 Il freddo cuore delle macchine

ascolta

Diario D'artista

#070 Il Mio Lato Nerd

ascolta

Diario D'artista

#069 Il destino esiste?

ascolta

Diario D'artista

#068 Innovare, si o no?

ascolta

Diario D'artista

#067 Ho paura di invecchiare

ascolta

Diario D'artista

#066 Che cos'è il successo?

ascolta

Diario D'artista

#065 Siamo diamanti infranti, in cerca di unione

ascolta

Diario D'artista

#064 Scrivo, recito, vivo

ascolta

Diario D'artista

#063 Scrittura e Recitazione

ascolta

Diario D'artista

#062 Che cos'è l'originalità?

ascolta

Diario D'artista

#061 le Paure di un Attore di 44 Anni

ascolta

Diario D'artista

#060 "L'anello di Saturno" - Un'Avventura d'Amore, Destino e Tempo

ascolta

Diario D'artista

#059 Quanto conta la disciplina nell'arte?

ascolta

Diario D'artista

#058 Come rinunciai alla mia cittadinanza

ascolta

Diario D'artista

#057 La Mia Routine di Rigenerazione

ascolta

Diario D'artista

#056 - Può l'Arte Resistere al Tempo?

ascolta

Diario D'artista

#055 Quanto c'è di me in ciò che faccio?

ascolta

Diario D'artista

#054 Indipendenza Artistica

ascolta

Diario D'artista

#053 La Formula dei "Cinque Movimenti"

ascolta

Diario D'artista

#052 Il mio approccio al self-publishing

ascolta

Diario D'artista

#051 Infinite sfumature di grigio

ascolta

Diario D'artista

#050 Arte, Poesia e Soldi

ascolta

Diario D'artista

#049 Come Evitare il Blocco dello Scrittore

ascolta

Diario D'artista

#048 Il destino di un padre

ascolta

Diario D'artista

#047 Come ho Imparato a Rispettare Gli Altri

ascolta

Diario D'artista

#046 Interpretare "La Principessa sul Pisello"

ascolta

Diario D'artista

#045 L'arte Cura l'Anima

ascolta

Diario D'artista

#044 In viaggio verso il mio nuovo libro

ascolta

Diario D'artista

#043 Come Liberare la Tua Anima Creativa

ascolta

Diario D'artista

#042 Come gestire le critiche costruttive per migliorare la creatività?

ascolta

Diario D'artista

#041 Come la recitazione mi ha aiutato ad affrontare la timidezza

ascolta

Diario D'artista

#040 Chi Ruba i Tuoi Sogni

ascolta

Diario D'artista

#039 Il Segreto di Paperon De Paperoni

ascolta

Diario D'artista

#038 Come Affrontare il Vuoto Post-Creazione?

ascolta

Diario D'artista

#037 La gioia del fallimento

ascolta

Diario D'artista

#036 Segreti e Tecniche di un Attore

ascolta

Diario D'artista

#035 Il potere dell'Attribuzione

ascolta

Diario D'artista

#034 Come trasformare la propria vita in un'opera d'arte

ascolta

Diario D'artista

#033 Forma vs sostanza

ascolta

Diario D'artista

#032 La favola di Gianni

ascolta

Diario D'artista

#031 Chi sono?

ascolta

Diario D'artista

#030 Il Paradiso delle Signore

ascolta

Diario D'artista

#029 Hu-ga e il Paradiso Nascosto

ascolta

Diario D'artista

#028 La Nascita dell'Arte

ascolta

Diario D'artista

#027 Il futuro dell'arte nell'era degli algoritmi

ascolta

Diario D'artista

#026 La sindrome dell'impostore

ascolta

Diario D'artista

#025 Il mio percorso artistico

ascolta

Diario D'artista

#024 L'emozionante fase finale della creazione del mio libro

ascolta

Diario D'artista

#023 La magia della struttura narrativa

ascolta

Diario D'artista

#022 Pensare in due lingue

ascolta

Diario D'artista

#021 Come ho scelto la copertina del mio libro

ascolta

Diario D'artista

#020 Il potere del desiderio e della speranza: verità o illusione?

ascolta

Diario D'artista

#019 Perché ho scelto il self-publishing: i problemi con l'editoria tradizionale.

ascolta

Diario D'artista

#018 La bellezza delle idee: un viaggio oltre la forma

ascolta

Diario D'artista

#017 Il mio Editor: un incontro inaspettato sul set

ascolta

Diario D'artista

#016 L'importanza della scelta dei nomi dei personaggi: significati e simbolismi

ascolta

Diario D'artista

#015 Tra brutto e bello: l'arte dell'editing e il suo impatto sulla scrittura

ascolta

Diario D'artista

#014 Esplorando l'ignoto: l'avventura artistica tra creatività e ricerca

ascolta

Diario D'artista

#013 Amore, appartenenza e divinità

ascolta

Diario D'artista

#012 Come ho rovinato il finale di "I soliti sospetti" ad un amico

ascolta

Diario D'artista

#011 La vita è un palcoscenico

ascolta

Diario D'artista

#010 Uno, nessuno e centomila

ascolta

Diario D'artista

#009 La struttura della fantasia

ascolta

Diario D'artista

#008 La routine dell'artista

ascolta

Diario D'artista

#007 La mia playlist di scrittura

ascolta

Diario D'artista

#006 Come nasce l'ispirazione?

ascolta

Diario D'artista

#005 Come ho scoperto il mio romanzo

ascolta

Diario D'artista

#004 Il processo creativo

ascolta

Diario D'artista

#003 Scritture e Passioni

ascolta

Diario D'artista

#002 La perfezione: un viaggio verso l'anima

ascolta

Diario D'artista

#001 Il mio amore per la scrittura

ascolta
Copyright © 
2024
 Flavio Parenti. Tutti diritti riservati.
css.php
36
0
Clicca per commentarex