Diario D'Artista
7 Settembre 2023

#061 le Paure di un Attore di 44 Anni

iscrivitispotify
Traduzione
it
es
pt
en
fr
Diario D'artista
Diario D'artista
#061 le Paure di un Attore di 44 Anni
Loading
/

Questa è la settimana della scelta.

Come vi ho scritto nella pagina precedente, ho scelto di scrivere una pentalogia, una saga in cinque volumi. Una storia d'amore, di tempo e di destino.

Ma ora ho una scelta altrettanto importante da fare: Continuare o meno il "Paradiso delle signore".

Come molti di voi sanno, oltre a scrivere recito, e in questo ultimo anno ho intrapreso l'avventura di recitare "Tancredi di Sant'Erasmo" nel fantastico Daily di Rai Uno. Un personaggio molto ambiguo, c'è chi dice terribile, manipolatore, ma innamorato. Io lo definisco "il lato oscuro del romanticismo."

Ho cominciato a girare la serie del paradiso - che andrà in onda ora - a Maggio. Sono molti mesi di lavoro, per fare una stagione, lavoriamo ininterrottamente da giugno a gennaio dell'anno successivo. Durante lo shooting, è molto difficile partecipare ad altri progetti, perché siamo molto impegnati sul set.

Tancredi è un personaggio che ho imparato ad amare, e che in questa stagione avrà molte trasformazioni. Molti segreti, molte scoperte. Insomma sarà sicuramente al centro del fulcro narrativo.

A questo punto vi chiederete per quale motivo dovrei essere titubante se continuare o no a recitare dentro a questo stupendo progetto. Innanzitutto, dovete sapere che - per fortuna - in questa stagione, sulla Rai, uscirò con altri bei progetti, un fil m tv su Margherita Hack in cui interpreto il marito di lei, Aldo de Rosa (uno scrittore peraltro) e una serie sulla caduta del fascismo in cui interpreto Umberto II di Savoia. Insomma, sarà uno di quegli anni in cui sarò come il prezzemolo. Poi, c'è "La Divina avventura", e poi ci sono i libri che sto preparando. Infine c'è il Diario. Ah, dimenticavo, ho una figlia di 6 anni e una meravigliosa famiglia. Insomma, ho moltissime cose e pochissimo tempo. E questo è il mio primo timore.

Un altro timore è quello di rimanere incastrato in un ruolo o in un progetto. E' una paura che ho, quella di essere poi relegato a "tu sei quello del paradiso". Ma non credo di incorrere in questo pericolo. In fondo sono anche quello de "Un medico in famiglia" oppure de "Distretto di polizia". Insomma, di progetti popolare (e non) ne ho fatti tanti, quindi oso sperare che piano piano la gente riesca a riconoscermi per tutti questi messi insieme.

L'ultima paura, la più grande, è il timore di perdere opportunità di lavoro. Come vi dicevo, facendo una serie importante come il "paradiso delle signore", non ho la possibilità di affrontare altri protagonisti. E con i miei 44 anni, sto entrando in un'età che viene definita "l'età dell'oro" per l'attore uomo. Sono ancora in forma, ma ho esperienza, so recitare e posso affrontare personaggi importanti, che hanno un bagaglio di vissuto forte ed emozionante. Sento di essere pronto a regalare interpretazioni complesse. E questo tipo di lavoro richiede un asseto diverso. Spesso è più facile farlo in un film, oppure in uno spettacolo teatrale, piuttosto che in una daily. Badate, Tancredi è un personaggio molto complesso e devo ammettere che quest'anno le giravolte emotive alle quali sono sottoposto non sono mica da ridere, anzi. Complimenti agli autori.

E poi dopo le paure, ci sono anche le cose  belle. Lavorare nel paradiso delle signore è come lavorare in una grande famiglia, si comincia a conoscere tutti, ci si saluta, ci si sente via Whatsapp. Ci si scambia opinioni, si affrontano le difficoltà del set insieme. Si trovano compromessi.

E poi è un lavoro che mi da molta stabilità, e nei giorni liberi che mi rimangono durante le settimane (perchè ci sono) posso scrivere. E questo, per chi ha imparato a conoscermi, non è un dettaglio da poco.

Insomma, domani devo incontrare il mio agente, Luca. Un amico. Sono 20 anni che lavoriamo insieme. E con lui parlerò del da farsi. Lui penso che preferisca che io salpi verso nuovi orizzonti. Io… io non lo so. Ma lo scoprirò a breve.

Alla prossima pagina.

Rimaniamo in contatto. Ricevi ogni settimana il mio podcast nella tua casella di posta elettronica. É gratis 🎁
iscriviti
condividi questa pagina con chi potrebbe apprezzarla
Commenti dopo il banner
Luca e Anna, due adolescenti inquieti, si incontrano ad Anagni nell'estate del 1995. Lui, un parigino strappato alle sue radici; lei, una ribelle che fugge dalle tradizioni locali. Scopriranno una leggenda: chi troverà l'Anello di Saturno avrà il potere di cambiare il proprio destino.
Tocca e leggi la sinossi

L'Anello Di Saturno

Una saga romance fantasy, d'Amore e Destino.
ADS_Banner_Scopri_di_piu
Leggi gratis
0 0 voti
Voto
Iscriviti alla discussione
Notifica di
guest
75 Commentsi
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Stella Maria Stella
Stella Maria Stella
8 mesi fa

Che bello in altri progetti ti vedremo questa cosa mi emoziona ... Però il personaggio di Tancredi dentro al paradiso da quel tocco che ci vuole dentro ad una soap...

Maria teresa parodi
Maria teresa parodi
8 mesi fa

Caro Flavio. Devi essere orgoglioso di te stesso. Hai una bella famiglia e poi sei un uomo prima di tutto molto intelligente; ottimo attore, ottimo scrittore, profondo (purtroppo, e mi duole dirlo, non mi sento in grado di commentare i tuoi diari d'artista) ma mi piace ascoltarli e come da tuo suggerimento con le cuffie. Mi piace sentire i tuoi pensieri profondi, intelligenti e riflessivi, raccontati con la tua bella voce. Quindi se anche non commento, non pensare che non ascolti, tutt'altro. Mi faceva piacere puntualizzare questo mio pensiero, doveroso verso di te. Ah.....oggi caro Tancredi ti ho visto tutto soddisfatto in attesa del fallimento del Paradiso. Chapeau per tutto. Un affettuoso saluto. Maria Teresa

Lea Brizzi
Lea Brizzi
9 mesi fa

la vita è sempre piena di bivi...tu già sai dentro di te cosa scegliere

Flavio Parenti
Flavio Parenti
9 mesi fa
Rispondi a  Lea Brizzi

👍

Paola
Paola
9 mesi fa

Decisioni importanti per te... In questo momento💙✨. Sono sicura però che alla fine troverai la soluzione migliore per te... Come attore in primis e come scrittore... Forse deciderai tutto in base alle tue emozioni, a ciò che senti e alle situazioni del momento.... ❤️✨🙏👏In ogni caso complimenti sempre ❣️❣️❣️❣️

Maria TEDESCHI
Maria TEDESCHI
9 mesi fa

Io amo VITTORIO CONTI! Ma se ti ho odiato tanto nel personaggio di Tancredi vuol dire che sei bravissimo!! Se ho comprato e letto il tuo libro è perché ti ho conosciuto al Paradiso!!adesso scegli!!🤣🤣

Flavio Parenti
Flavio Parenti
9 mesi fa

Sandra Sedda fake, non c'è il bollino blu

Stefania
Stefania
9 mesi fa

Fa Solo ciò che ti rende felice e realizzato , per il resto... Noi ci saremo o almeno io ci sarò nel proseguo delle tue avventure qualsiasi esse siano

Norina paoletti
Norina paoletti
9 mesi fa

Io penso che saprei scegliere il meglio tanti auguri buon lavoro.

Immacolata Marasco
Immacolata Marasco
9 mesi fa

Qualsiasi scelta farai va rispettata. Non vorrei essere nei tuoi panni. Un grande in bocca dl lupo per la strada che deciderai di prendere. Sei carismatico in qualsiasi ruolo, ma sappi che se lascerai il Paradiso delle signore ci mancherai.💯👋

Copyright © 
2024
 Flavio Parenti. Tutti diritti riservati.
css.php
75
0
Clicca per commentarex